martedì 1 ottobre 2013

SIMENON-SIMENON, DA BLOG A "BIOGRAFIA-IN-PROGRESS" IN 1000 POST

Beh...ci sono arrivato. Mille post. Un traguardo... non male. Qualcuno  dirà... già, ma in quasi tre anni non sono poi così tanti. In senso assoluto avrebbe anche ragione, ma poi va considerato che questo blog (per ora chiamiamolo ancora così) è estremamente verticale, cioè restringe talmente i temi fino a trattarne uno solo e, in questo caso, si dedica ad uno ed un solo personaggio: lo scrittore Georges Simenon.
La sua cadenza quotidiana per altro impone un ritmo e una creatività del tutto particolari. Già perchè per quanto abbia cercato, girato e navigato nel web dall'America al Giappone all'Europa, dai paesi asiatici a quelli africani, dai siti arabi a quelli cinesi, dall'Australia, al sud-America, non ho trovato nulla di simile. Un sito o un blog dedicato ad un solo personaggio e che ogni giorno (sabato e domenica compresi) pubblichi un post, non l'ho visto. E, men che meno, su Simenon (certo, ci sono dei signori siti su Simenon, ma non hanno una cadenza quotidiana).
Questa precisazione mi serve per introdurre una considerazione sulla natura di questo lavoro (dopo quasi tre anni diventa un vero e proprio lavoro, non è più solo un hobby). Quando nel novembre del 2010 sono partito, volevo lanciare una sfida a me stesso. Vedere se fossi stato in grado di produrre una comunicazione culturale, che però avesse le caratteristiche di un media informativo, non solo nella cadenza quotidiana, ma anche nell'impostazione. Vedi la rassegna stampa con i link ai giornali e siti di tutto il mondo, i post dedicati all'attualità che riguarda Simenon, l'attenzione alla presenza delle sue opere nel mercato editoriale d'oggi e le relative posizioni nelle classifiche dei libri più venduti. Però volevo che il tutto non fosse indirizzato ad un piccola nicchia di specialisti e di appassionati monomaniacali, ma che potesse interessare anche un pubblico più vasto, sia con la trattazione di argomenti più leggeri e intriganti, sia con una grafica che rendesse piacevole la schermata, ma anche con un'attenzione particolare a quel commissario Maigret (che varrebbe da solo un altro sito) il quale gode di una popolarità tale da interessare quasi più un target generalista che uno specializzato.
Queste erano le intenzioni di partenza. Poi man mano che il blog cresceva ho avuto sempre più netta la sensazione che il mezzo mi avesse preso un po' la mano e mi avesse portato su una strada diversa.
Mi spiego. E' come se mi fossi progressivamente accorto che la mia intenzione, grazie anche alle possibilità che il mezzo mi metteva lì sotto il naso, era in realtà quella di realizzare una biografia di Simenon. Ma una biografia non come quella, pur atipica, che scrissi vent'anni fa' (Maigret e il caso Simenon - Biblioteca del Vascello). Qui si trattava di coniugare i contenuti classici di una biografia, con la possibilità di trattare un argomento ogni giorno, di inserirci quella attualità che dopo qualche anno sarebbe stata storia, ma a sua volta sostituita da altre novità di cronaca. Quindi sempre aggiornato, sempre consultabile, grazie al motore di ricerca... una biografia-work-in-progress. Una biografia rivolta verso il futuro (invece di guardare solo al passato) come le nuove tecnologie consentono oggi di fare (testi, foto, video, link...). Al punto che mi chiedo, e vi chiedo: ma ha ancora un senso essere legati esclusivamente al cartaceo di un libro, quando si vuole raccontare la storia di un personaggio che susciti ancor oggi qualche interesse e attorno al quale ferva un'attività culturale?
Ecco perchè all'inizio mi chiedevo se la definizione di "blog" fosse ancora adeguata per Simenon-Simenon.
Comunque la risposta dei visitatori c'è stata. E, come ho avuto più volte modo di affermare, é quella che mi ha dato la motivazione e le energie per andare avanti, giorno per giorno. Devo dire che ci sono alcuni selezionati collaboratori che mi hanno dato, e mi danno, una mano, anche sul livello qualitativo. Tra loro vorrei citare Murielle Wenger che con i suoi studi e le sue analisi ha sicuramente contribuito all'autorevolezza di Simenon-Simenon. Poi Andrea Franco che è una sorta di enciclopedia simenoniana-maigrettiana vivente e che ha integrato e arricchito la nostra informazione. E poi potremmo citare Giorgio Muvi, David P. Simmons, Paola Cerana, Giovanna Ferraris... Insomma un piccolo staff che mi ha supportato in questi 1000 post e che voglio ringraziare per il loro contributo.
Ovviamente il grazie più grande va a chi ci ha seguito e ci ha consentito di crescere e di comunicare ad una platea più vasta. 
Simenon-Simenon, come vi sarete accorti, non ha pubblicità, non ha finanziatori palesi né occulti, é nell'invidiabile posizione di essere svincolata da qualsiasi condizionamento. Ma questo è anche il suo limite. Lo si potrebbe far crescere, aumentare le informazioni arricchirlo con altri servizi, realizzare versioni in altre lingue... ma questo richederebbe strutture, collaboratori e quindi budget che oggi non sarebbero sostenibili.
Dicevamo che da 1 a 1000 post Simenon-Simenon è cambiato e da un blog è diventato una biografia on-line e in-progress. Chissà da 1000 a 2000 quali altri cambiamenti avverranno?
Vi aspetto tutti qui, anche quelli che oggi ancora non ci sono, a festeggiare i 2000 post. E da domani... al lavoro!





Maurizio Testa

10 commenti:

  1. Ottimo blog, me lo sono goduto! Vecchio appassionato di Maigret, sto seguendo la serie di Adelphi che mi faccio arrivare qui a Edimburgo tramite Amazon -- mentre leggo, ogni tanto vengo qui da te a controllare indizi, dettagli, informazioni, ecc. Bel lavoro, complimenti!

    RispondiElimina
  2. Grazie daubmir, per le tue parole e il tuo apprezzamento

    RispondiElimina
  3. Murielle Wenger1 ottobre 2013 14:15

    Un magnifique défi que celui que Maurizio s'est lancé il y a trois ans ! Et surtout, un défi qu'il a relevé avec brio. Il a réussi, dans ses 1000 posts, à trouver chaque jour à écrire quelque chose de nouveau, d'inédit, d'informatif, de "réflexif", en un mot, de parler d'un seul sujet (Georges Simenon) sans jamais se lasser, ni nous lasser. Et de plus, je pense que si Andrea, moi-même, et d'autres contributeurs, trouvons le plaisir de participer à Simenon-Simenon, c'est que Maurizio sait trouver le sujet qui nous inspire, qui nous donne envie de creuser, d'aller plus loin, de relier les informations. A mon avis, Simenon-Simenon est devenu en trois ans une des références essentielles à consulter pour qui s'intéresse à Simenon et à Maigret. Bravo Maurizio pour cette entreprise unique sur le web, et on se réjouit de découvrir les 1000 posts suivants !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Murielle chérie, tu es trop bienveillant. Merci pour les compliments et merci d'être l'une des colonnes de-Simenon Simenon.

      Elimina
  4. Complimenti Maurizio,per la passione e la competenza con cui curi questo blog;sono ammirevoli.non so come tu faccia ogni giorno a trovare un argomento nuovo ed interessante,ma so solo che riesci sempre a trovare spunti per una nuova discussione.che dire..auguro diecimila di questi post a simenon-simenon e grazie per lo spazio che mi concedi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, caro Andrea, che sei una delle punte di diamante di questo Simenon-Simenon.
      I tuoi complimenti i fanno davvero piacere.

      Elimina
  5. Non posso che unirmi al coro dei complimenti! Visitare questo splendido blog è ormai diventata un' abitudine piacevole e istruttiva. Grazie Maurizio, continua così!
    guido

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazi anche a te Guido. Rischio di ripetermi, ma è la realtà. Queste vostre dimostrazioni di stima e di gradimento sono quelle che mi spingono a continuare giorno per giorno e realizzare con voi Simenon-Simeon. Se non ci fosse nessuno che lo legge, non potrebbe esistere....!

      Elimina
  6. Muchas felicidades por el blog, por los 1000 posts y por su constancia. Es un verdadero placer leer sus comentarios. Gracias.

    He leído recientemente La escalera de hierro (L´escalier de fer) y me ha parecido una maravilla.

    RispondiElimina
  7. ...e dopo il 1000, un po' di meritato riposo! :-)
    guido

    RispondiElimina

LASCIATE QUI I VOSTRI COMMENTI, LE VOSTRE IMPRESSIONI LE PRECISAZIONI ANCHE LE CRITICHE E I VOSTRI CONTRIBUTI.