venerdì 23 maggio 2014

SIMENON SIMENON. IL "CLUB DELLE SETTE MOGLI" DEL COMMISSARIO MAIGRET


Si fà presto a dire Maigret. Certo quello letterario è uno, uno solo e inconfondibile. Ma quando passiamo agli adattamenti cinematografici e televisivi le cose si complicano. Non esiste "il Maigret" ufficiale. Non c'è un attore che l'autore e i lettori delle varie nazioni riconoscono come quello di riferimento. E così, tanto per restare nei confini del vecchio continente, abbiamo preso in considerazione i Maigret del grande del piccolo schermo, più di successo e più duraturi. Anche perchè il personaggio su cui vorremmo soffermarci oggi è M.me Maigret. Ma, dati i cinque commissari che abbiamo scelto, ci siamo ritrovati con ben sette consorti. Il colpevole di tutto questo è Jean Richard, il primo  che ha interpretato per la tv francese (unico attore al mondo) tutte le inchieste del commissario, dal 1967 fino al 1990. Con tredici anni al suo attivo è comprensibile che abbia cambiato tre volte consorte. La prima fu Micheline Francey con trascorsi cinematografici e radiofonici (fino al 1968). A lei seguì Dominque Blanchar che interpretò M.me Maigret fino al 1976. Terza ed ultima, ma non "ultima" (perchè in realtà fu davvero la moglie di Jean Richard), Annick Tanguy che seguì il marito nell'avventura televisiva fino alla fine, quindi fino al 1990.
Sul grande schermo uno dei più efficaci interpreti (e che piaceva molto a Simenon) fu Jean Gabin che interpretò per ben tre volte il ruolo del commissario. Al suo fianco, nel ruolo di Louise Maigret, Jeanne Boitel che nel '58 recitò in Maigret tend un piège. Rimaniamo in Francia tornando alla televisione con la seconda serie cui i francesi hanno tributato un gran successo, quella interpretata da Bruno Crémer dal 1991 al 2005. L'ultimo Maigret francese aveva accanto l'attrice Anne Bellec che interpretava la signora Louise.
Non dobbiamo poi dimenticare la serie con Rupert Davies, produzione britannica della BBC, iniziata nel '60, dove M.me Maigret era interpretata da Helen Schingler.
Ci siamo tenuti per ultimo il nostro Maigret e, per noi italiani, l'indimenticabile Andreina Pagnani che accompagnò Gino Cervi per tutte e quattro le serie dal '64 al 72. Quella stessa Pagnani che quando fu mandata una sua foto a Simenon per l'approvazione, fu bocciata perchè troppo giovane e carina per interpretare la moglie del commissario. Poi gli fu mandata un'altra foto, sempre con la Pagnani, ma truccata e invecchiata e, senza sospettare di nulla, lo scrittore dette il suo benestare. L'attrice aveva conosceva da lungo tempo Cervi e già aveva lavorato con lui in varie occasioni, soprattutto teatrali, e quindi l'intesa tra i due risultava molto naturale anche sul piccolo schermo.

1 commento:

Andrea Franco ha detto...

nella sfortunata serie con sergio castellitto del 2004(maigret e l ombra cinese,la trappola di maigret,si contano solo questi 2 episodi)il ruolo della signora maigret è affidato a una forse ancor troppo giovane per il ruolo margherita buy