mercoledì 4 dicembre 2013

SIMENON SIMENON IS BACK!


Siamo tornati. L'assenza di un mese è un avvenimento assolutamente eccezionale, anzi unico per i tre anni di vita di Simenon-Simenon. Ma altrettanto eccezionali sono stati i motivi, di varia natura, che lo hanno determinato. Ci dispiace per i lettori, che non hanno potuto seguire la consueta rassegna quotidiana di post, le daily-news, la rassegna stampa e gli interessanti interventi dei nostri collaboratori. Ma non sempre le cose vanno nella direzione che vorremmo e anzi alcune volte intralciano anche seriamente proprio le attività e le passioni cui teniamo di più.
Ciò detto, questo mese ci ha almeno regalato un dato positivo. Nonostante Simenon-Simenon fosse fermo dal 4 novembre, l'afflusso delle visite non è calato come si sarebbe potuto temere. Dopo un blocco di trenta giorni abbiamo infatti rilevato che le visite erano diminuite di circa il 10%. Qui si apre un ventaglio di interrogativi molto ampio. Come mai un così contenuto calo? Chi sono stati quelli che in questo mese ci hanno fatto visita? Possiamo pensare che qualcuno dei visitatori abituali di tanto in tanto sia tornato a dare un'occhiata per vedere se per caso fossero ripresi gli aggiornamenti. Ma dopo le prime cinque/sei volte riteniamo che anche i più affezionati debbano aver rinunciato. Quello che possiamo ipotizzare allora è che una serie di visitatori, i quali non conoscevano il nostro blog o che per lo meno lo frequentavano in modo molto saltuario, abbiano trovato interesse negli oltre mille post che in questi tre anni abbiamo realizzato. Più o meno consapevolmente avremmo cioè costituito un insieme di informazioni che, aldilà del loro aggiornamento quotidiano, iniziano ad avere un motivo d'interesse in sè e per sè. Dicevamo di quelli che non ci conoscevano o che perlomeno non frequentavano le nostre pagine. Va premesso che Simenon-Simenon ha raggiunto e tenuto un'ottima inidicizzazione sui motori di ricerca e quindi la sua reperibilità non è venuta meno. Questo può aver fatto scoprire ad appassionati di Simenon e/o di Maigret il nostro blog, i quali lo hanno cominciato a frequentare, tenendo quindi alto il numero delle visite.
Ma queste sono tutte supposizioni. Di sicuro c'è che adesso siamo tornati in pista... spargete la notizia e non mancate, torneremo ad incontrarci tutti i giorni.... Simenon-Simenon is back!

6 commenti:

  1. Bentornato Maurizio, ci hai fatto stare in pena!
    Guido
    P.S.: comunque io sono fra quelli che quasi tutti i giorni mi sono collegato per vedere se c'erano novità!

    RispondiElimina
  2. Bentornato.

    Vorrei segnalarle - ammesso non lo abbia già notato - un punto critico che ricavo dall'Assasinio dell'Etoile eccetera.

    Simenon commette un errore. Anzi, non si preoccupa di contraddirsi fra un racconto e l’altro. Ne L’étoile du nord “era marzo e faceva molto freddo” e mancavano un paio di giorni al pensionamento del commissario. Ne Tempête sur la Manche siamo “in novembre. Le lampade erano accese fin dalle quattro del pomeriggio”, e si sostiene che Maigret non sia più commissario da tre mesi. I conti non tornano.

    A quanto mi risulta, L’étoile du Nord uscì su rivista nel settembre 1938. Tempête sur la Manche uscì su rivista quattro mesi prima.

    RispondiElimina
  3. in questi racconti simenon non faceva molta attenzione al pensionamento o meno del commissario,ma nella sua lunga carriera qualche incongruenza la troveremo anche nei romanzi
    a tal proposito se murielle mi puo aiutare a trovare il link c era una pagina con tutte le età del commissario e del suo scrittore in ogni inchiesta sul sito di trussell

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Murielle Wenger5 dicembre 2013 15:58

      Eco il link: http://www.trussel.com/maig/chron.htm.
      A remarquer que toutes les enquêtes n'apparaissent pas dans le tableau...

      Elimina
  4. non è questo il link esatto ma lo posto per dare 1 idea sulle età del commissarro nelle inchieste
    http://www.trussel.com/maig/ddchron2.htm

    RispondiElimina
  5. come si puo vedere in maigret se fache e maigret a new york il commissario è già in è pensione e siamo ben lontani dalla conclusione delle inchieste(1945/46)

    RispondiElimina

LASCIATE QUI I VOSTRI COMMENTI, LE VOSTRE IMPRESSIONI LE PRECISAZIONI ANCHE LE CRITICHE E I VOSTRI CONTRIBUTI.