domenica 12 ottobre 2014

SIMENON SIMENON. INCONTRI DI ICONE... B.B. E SIM

Bellezza e talento. Bravura e charme. Lei 24 anni lui 55.
Una attrice simbolo della gioventù libera e della sensualità liberata. Uno scrittore senza confini, con già allora centina di milioni copie vendute in tutto il mondo.
Bri Bri (come la chiamavano da bambina) e Sim (come lui si firmava da giovane).
L'occasione? L'ennesimo film tratto da un romanzo di Simenon. Siamo nel 1958, quando uscì appunto En cas de malheur, diretto da Claude Autant-Lara e interpretato dalla Bardot a fianco di Jean Gabin, amico di Simenon e interprete di una decina di film tratti dai romanzi dello scrittore.
Cosa starà pensando Georges al momento dello scatto? Deve essere stato un'incontro non certo... dimenticabile... Ma d'altronde lui non era più il giovanotto che a poco più di vent'anni aveva incontrato un'altra bomba del sesso: Josephine Baker. Adesso era il famoso romanziere, sposato per la seconda volta, con tre figli e un'immagine cui teneva non poco.
Come sarebbe stata una storia tra i due? A lui certo non mancava il fascino e l'esperienza per essere un verosimile oggetto delle attenzioni di B.B. una ribelle che già a sedici anni aveva sposato il ventiquattrenne regista Roger Vadim e che all'epoca delle riprese del film aveva una storia con l'attore italiano Raf Vallone allora poco più che quarantenne.  A lei davvero non difettavano i motivi per far girare la testa anche ad uno navigat come Simenon. Ma... Ma, no... non c'è traccia alcuna di una loro relazione... E però...  se la Bardot rientrasse tra la indecifrabile galassia delle famose diecimila donne di Simenon? Pioveranno smentite come non mai...

Nessun commento: