domenica 15 febbraio 2015

SIMENON SIMENON. IL COMMISSARIO E UNA DOMENICA... STORTA

Testo di Murielle Wenger - Illustrazione di Giancarlo Malagutti

3 commenti:

  1. Murielle Wenger15 febbraio 2015 11:52

    "auberge du croûteux", magnifiquement choisi, le titre de cette enseigne, ça reflète bien ce que doit être cette auberge ! Giancarlo, le couple Maigret attablé me fait penser à une scène de l'épisode "Signé Picpus"... est-ce de cela que tu t'es inspiré ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Merci, toujours très gentil.
      Pourrait être "Signé Picpus", j'ai archivé des images de Maigret de Gino Cervi.

      Elimina
  2. Dovunque vada Maigret, in gita o in giro con la signora Maigret, non può mai completamente estraniarsi da quello che è: un commissario della polizia giudiziaria. Ecco dunque che la sua mente è sempre presa dal caso di cui, al momento, si sta occupando: sembra non possa abbandonarlo né allontanarsi da esso neppure per un istante. O che Maigret si trovi nel suo riposante giardino di Meung-sur-Loire, in una tiepida domenica primaverile, o in campagna, in un ristorante alla buona sulle rive della Senna, l'infaticabile commissario, tra una passeggiata in compagnia di sua moglie, tra un bicchiere di calvados e una pietanza prelibata, pensa immancabilmente a quello che, nel frattempo, Lucas, Torrence o Janvier fanno in sua assenza, se ottemperano in modo scrupoloso agli incarichi ricevuti. In fondo è questo Maigret: né lui può agire altrimenti, né noi possiamo immaginarlo diversamente... Non sarebbe più Maigret.

    RispondiElimina

LASCIATE QUI I VOSTRI COMMENTI, LE VOSTRE IMPRESSIONI LE PRECISAZIONI ANCHE LE CRITICHE E I VOSTRI CONTRIBUTI.