martedì 20 marzo 2012

SIMENON. LA SCOPERTA DI "GABO" PER UN MAIGRET D'ANNATA

Appena una settantina di pagine. Un piccolo formato (11,5x18), un editore importante, Tusquets di Barcellona, edito nel 1994. Il libro è di Gabriel Garcia Marquez e presenta un racconto che introduce un altro racconto. La vicenda, narrata in prima persona, riguarda una lettura fatta molti dall'autore anni addietro, nel 1949, un racconto poliziesco di cui non ricorda nè l'autore, nè il titolo. Dopo molti anni a Parigi incontra in bar un uomo che gli ricorda qualcosa di quel racconto e allora gli torna la fantasia di rileggerlo. Ma purtroppo non ricordando titolo e autore è costretto ad una sorta di indagine a ritroso nella memoria e nel tempo, facendosi addirittura aiutare, nella finzione del racconto, da Jorge Luis Borges e da Julio Cortázar. Pian piano si fa luce e, tra le nebbie del passato, si intravedono due nomi, prima quello di Maigret e quindi naturalmente quello di Simenon. Il racconto, svela Cortázar "...si chiama 'L'homme dans la rue' e fà parte di una raccolta intitolata 'Maigret e le petit Cochons sans queue'...". E infatti in questo piccolo libro segue poi il racconto di Simenon che in realtà ha un titolo e una genesi un po' diversa da quella che "Gabo" fa rivelare a Cortázar. Infatti il racconto cui fà riferimento é parte di una raccolta di novelle poliziesche intitolata per la precisione Les Petits Cochons sans queue, un'antologia di racconti polizieschi apparsi in diversi giornali tra il '39 e il '50. Furono poi raccolte in un libro edito nel' 50 da Presses de La Cité, ma il titolo originale del racconto simenoniano (scritto a Nieul-sur- Mer nel 1939) era Le Prisonnier de la rue con protagonista Maigret, divenuto L'homme dans la rue solo nell'antologia del '50.
A questo punto possiamo svelare il titolo del libro, o meglio i titoli, che sono poi quelli dei due racconti: El mismo cuento distinto di Marquez e El hombre en la calle di Simenon. Il racconto di Gabo" è particolarmente gustoso e costituisce un'introduzione di lusso all'inchiesta del commissario Maigret. Inoltre il libro presenta (quanta roba in così poche pagine!.... il pensiero non può non correre a certi tomi attuali che per dire poche cose impiegano centinaia di pagine...) due appendici. La prima Georges Simenon Habla del comisario Maigret, tratta da una breve presentazione che Simenon aveva scritto nel '53 per un produttore cinematografico. La seconda, Maigret habla de Georges Simenon (alias Georges Sim) è invece tratta da Le memories de Maigret (1950). Insomma un piccolo gioellino, ovviamente in spagnolo, ma è abbastanza comprensibile anche a chi ha solo qualche rudimento della lingua iberica. Il libro è fuori catalogo (sul sito di Tusquets Editores infatti non lo trovate). Su Amazon ci sono degli stock da tre volumi intorno ai 90 dollari.

1 commento:

Andrea Franco ha detto...

"L Homme dans la rue" venne tradotto in italia da mondadori con il titolo "il delitto di bagatalle".la sua prima edizione è contenuta in "l innamorato della signora maùigret"(le inchieste di maigret-numero 25 pubblicato nel febbraio 1967)