domenica 25 marzo 2012

SIMENON. DA TORINO A PADOVA IL MAIGRET DI PINTER E' SEMPRE SULLA BUONA PISTA

Chiusa a Torino il 10 di questo mese (con una proroga di una settimana), la mostra La pittura grafica di Ferenc Pintér, si è spostata velocemente a Padova, dove si è inaugurata ieri e dove rimarrà aperta al pubblico fino al 14 aprile. Stessi curatori, Sergio Pignatone e Santo Alligo, stesse opere, anche qui verrà presanto il volume Tutti gli Oscar di Pinter (Little Nemo Editore) di Santo Alliago che chiude la triologia su Pinter (vedi nostro post del 28 gennaio Maigret raccontato da Pinter, e non solo... dove potrete conosce il modo in cui acquistarli su internet). E' la prima volta che cinquanta opere del grande illustratore di origini ungheresi vengono esposte nel Veneto e Padova le accoglierà nello spazio Matita e China (ingresso libero dal martedì al sabato - via  San Martino e Solferino 16 - 10.30-12.00 / 15.30-19.30 - Info: 049. 2050304; info@matitaechina.com)
Si potranno ammirare ad esempi i concept, quelli stesi a matita e tecnica mista, attraverso cui Pintér, con la sua sensibilità per i particolari significativi e con il suo tratto deciso già vedeva, grazie al suo speciale fiuto artistico, l'obiettivo finale a tempera ossìa le sue copertine.
Auguriamoci che la mostra possa, dopo il secondo, far anche un terzo passo...
 

1 commento:

Anonimo ha detto...

Torino era un po'impegnativa da raggiungere, ma da Padova a Ferrara sono 45 minuti. Buono a sapersi!
Speriamo che sempre più gente possa scoprire la grandezza di Pinter!

Carlo