martedì 15 gennaio 2013

SIMENON E IL... "MISTERIOSO" RACCONTO MAI ARRIVATO IN LIBRERIA

Succedeva spesso. I racconti che venivano scritti, prima di essere pubblicati in volume, godevano spesso di un'anteprima su quotidiani o periodici. Capitava anche per i romanzi che spesso uscivano sulla stampa a puntate prima di diventare un libro. Questo accadde molte volte anche a Simenon. Ma nel '63 scrisse un racconto Les nolépitois (datato gennaio) che apparse in due puntate sul periodico femminile Elle.
Fu forse l'unico racconto che non fu pubblicato da nessun editore. La motivazione va ricercata proprio nella volontà dell'autore di non farlo comparire in nessuna raccolta.
Ma perchè Simenon non volle mai farlo pubblicare?
L'unica spiegazione che ci viene in mente riguarda il tema del racconto.
Si tratta di una storia di fantascienza.... Già, vera e propria fantascienza con degli esseri strani, non extra-terrestri, ma terrestri che abitavano il nostro pianeta prima dela comparsa dell'uomo i nolépitois, appunto. Fanno la loro apparazione a Londra durante una giornata d'inverno in cui è calata una nebbia che sembra essere la più fitta del secolo. In questo surreale scenario spuntano questi "proto-terrestri" che affermano di venire dall'acqua o meglio da un un imprecisato lago, dove sono rimasti per milioni di anni...
Il primo Simenon, quello dei romanzi popolari, spaziò un po' tra tutti i generi che erano poi quelli che andavano per la maggiore e che i vari editori gli commissionavano. E così scrisse veri western, sdolcinati racconti d'amore ma anche erotici, polizieschi d'azione, romanzi d'avventura in luoghi esotici, ma fantascienza mai. Almeno non ci risulta. Non era d'altronde un genere popolare, ma piuttosto una nicchia per appassionati. Un tipo di letteratura quindi che non faceva grandi numeri.
E così potrebbe essere che a sessant'anni suonati Simenon abbia voluto provare a cimentarsi in questo genere. Può darsi che il risultato non lo abbia soddisfatto e, dopo la pubblicazione sul giornale abbia deciso che non era materiale da divulgare, nemmeno come un racconto tra gli altri.

1 commento:

Andrea Franco ha detto...

Anni fa mi sono procurato i due numeri della rivista contenente il raro "les nolepitois"..devo dire che il fantastico è un genere che non mi è mai piaciuto;in ogni caso a parte la descrizione di una nebbiosissima londra non sembra proprio un'opera scritta da simenon.a mio personale parere una delle peggiori in assluto.d altronde lui stesso non ne autorizzò mai la pubblicazione in volume,era una sorta di esperimento