martedì 22 gennaio 2013

SIMENON. MAIGRET E SHERLOCK HOLMES CHI E' PIU' FORTE?

I media francesi, in particolare il quotidiano Le Parisien e France Info, un'emittente all-news 24 ore su 24, si occupano di fare un confronto tra due miti letterari della letteratura gialla. L'inglese Sherlock Holmes e il conterraneo Maigret. Non è una novità. Il confronto tra i due è sempre stato un classico nell'ambito degli apassionati dei due investigatori. 
Maigret-Sherlock Holmes : qui est le plus fort? Così titola il quotidiano in un articolo nel quale nota che la fama di Maigret continua ad alimentare non solo il mercato editoriale tradizionale, ma adesso anche quello digitale visto, che sarà disponibile per l'intera serie in ebook. D'altra parte Sherlock Holmes gode di maggior fuortuna nelle sale cinematografiche (vedi i due film Sherlock Holmes - 2009 e  Sherlock Holmes, Gioco di ombre - 2011 girati da Guy Ritchie, con Robert Downey Jr. nel ruolo dell'investigatore e con Jude Law in quella del dottor Watson) e sulla tv (e quindi nel mercato home-video) grazie alla particolare ma bella serie inglese del 2010 della BBC intitolata semplicemente Sherlock (diretta da Paul McGuigan, dove Benedict Cumberbatch é l'investigatore e Martin Freeman il dottor Watson). Pur essendo ambientato ai tempi nostri la serie, a nostro avviso, rispetta, più di quanto non si direbbe a prima vista, lo spirito dell'originale letterario di Arthur Conan Doyle.
Ma anche in Italia è partita la serie in ebook dei Maigret e anche da noi la serie britannica ha avuto un buon successo (in patria giunta fino al 30% di share), con audience che non hanno niente da invidiare ai mega-serial americani.
France Info invece intervista François Guériff, un esperto di gialli ed editore in Francia della opere di James Ellroy, il quale ipotizza che l'aspetto troppo ordinario e pantofolaio di Maigret ne facciano un personaggio che poco si presta all'adrenalinica atmosfera dei film e delle fiction d'oggi. L'operazione di "movimentare" Sherlock ha funzionato sia al cinema che in tv. Invece, sempre secondo Guériff, Maigret non si saprebbe da che parte prenderlo per farlo diventare più avventuroso e nevrotico come sembra gradire il pubblico di oggi. Ma così si finirebbe per snaturare il personaggio. Sarebbe questo il motivo per cui i produttori, nonostante i successi del passato, non prendono in considerazione una riedizione di Maigret, attualizzata a o meno.
Su questo ci sarebbe molto a discutere. Le parole di Guériff ci fanno pensare a quellche diceva Fayard a Simenon nel '30, quando il romanziere gli aveva proposto il progeto dei Maigret.  Anche allora non coincideva, così diceva il vecchio Arthéme Fayard, con i gusti della gente, abituata a leggere brillanti e avventurose storie di Arsenio Lupin, di Fantomas, dello stesso Sherlock Holmes. E invece la caparbietà e la convinzione di Simeon dimostrò che quel semplice funzionario di polizia avrebbe funzionato.
In proposito dobbiamo ricordare due cose. In Italia ci hanno provato nel 2004 a rifare un Maigret televisivo, ma evidentemente con un budget non adeguato. Era interpretato da Sergio Castellitto che, nonostante la propria bravura e la propria taglia, non riusciva ad entrare nei panni del celebre commissario. Il serial prodotto dalla Mediaset-RTI, Grundy Italia e Alien abbe vita breve: solo due puntate.
Poi va ricordato che proprio Simenon-Simenon aveva avanzato, sia pure con un gioco fotografico, una proposta per un nuovo commissario Maigret cinematografico o televisivo (Ma non sarebbe ora di un nuovo Maigret?).
E inoltre anche il figlio di Simenon, John, ha accennato tempo fa' all'interesse di un produttore statunitense per un Maigret per il cinema, magari in coproduzione con i francesi. 
Vedremo... comunque allo stato attuale, se di match si può parlare, possiamo dare un risultato pari: Sherlock Holmes vince in tv e al cinema Maigret vince nell'editoria sia su cartaceo che in digitale.


2 commenti:

Andrea Franco ha detto...

per il momento accontentiamoci di rivedere le serie di maigret con cervi,richard,cremer..peccato che da alcuni anni rete 4 non propronga piu la serie con cremer(di cui ha trasmesso solo una piccola parte degli episodi)

Armidoro Sulpizio ha detto...

Per noi simenoniani, la risposta e' scontata.Tuttavia a noi interessa di piu l'uomo Maigret, con le sue debolezze, con i suoi umori e lo sguardo rivolto alla condizione della gente piu semplice. In ogni caso cinema o tv l'interprete grande di Maigret lo trovo in Jean Gabin e nel ns. Gino Cervi.
Solo per segnalare che nelle anteprime Adelphi hanno dato l'uscita di Le signorine di Concarneau.