martedì 28 giugno 2011

SIMENON. TIGY L'AMERICA E IL DIVORZIO

L'America invece non fu un periodo felice per Tigy. Nel '45 quasi appena sbarcati, cercando una segetaria, Simenon incontra Denise, che lui ribattezzò Denyse. Quello sì che fu un colpo di fulmine. Amore, attrazione, sesso un 'intesa quasi perfetta. Lui, per averla sempre vicina, l'assunse come segrataria particolare e lei iniziò a vivere con la famiglia Simenon. Poco prima Tigy aveva sorpreso Georges (o lo aveva vouto sorprendere?) a letto con la Boule. E si sentì spiegare dal marito, senza il minimo senso di colpa, che quella era una sua esigenza biologica che lui espletava non solo con la Boule, ma anche con molte altre donne, ma questo non c'entrava con la sua famiglia, con lei come moglie (anche se i loro rapporti sessuali si erano raffreddati quasi del tutto). Il vero pericolo per il loro rapporto era Denyse, ma forse allora Tigy davvero non se ne era ancora accorta.
Nel frattempo Simenon aveva iniziato il suo peregrinare tra varie località dell'America. Lui con Denyse e il figlio Marc su una Chevrolet. Tigy li seguiva con un Oldosmobile con l'istitutrice del figlio.
La compagnia si ristabilisce al completo anche con la Boule (che li raggiunse  qualche tempo dopo per questioni di visto e passaporto). In quel momento la storia tra Simenon e Denyse era diventata più palese e in quache modo l'arrivo di Boule fece sperare a Tigy di fare con lei fronte comune contro la rivale. Ma i giochi erano ormai fatti, nel '49 viene al mondo Johnny e la madre è Denyse. La situazione con Tigy è praticamente chiusa e si va verso il divorzio. Ma Simenon non vuole rinunciare al figlio Marc. E quindi, con un complessa trattativa, da una parte concede a Tigy tutto quello che vuole, a condizione che lei lo segua ovunque lui vada e che abitino, lei e Marc, vicino a lui. Così Simenon tiene insieme tutta la tribù, la prima e la seconda moglie, i due figli, la Boule e la loro istitutrice. Tigy si trova  incastrata in questa situazione (anche perchè gli accordi prevedevano che se non avesse rispettato i patti, avrebbe perso la tutela del figlio). Nel 1950 a Reno (Nevada) il divorzio (il giorno dopo, stesso posto, Georges si sposerà con Denyse).
Al ritorno in Europa, dopo un altro periodo viaggi e di spostamenti tra Parigi e la Costa Azzurra, Simenon si stabilisce a Enchadens in Svizzera( nel frattempo sono nati anche gli altri due figli Marie-Jo e Nicolas), mentre Tigy riceve in regalo da Georges quella che era stata la loro casa di Nieul in Charentes. Nel frattempo il matrimonio con Denyse peggiora, di pari passo con l'aggravarsi del suo equilbrio psichico e i suoi ripetuti soggiorni in case di cura. La sua seconda moglie dovrà lasciaredefinitivamente la famiglia nel '64. In quel periodo, nonostante Simenon abbia un'altra compagna Teresa Sburelin, entrata a servizio in casa Simenon nel '61, poi diventata una sorta di bastone della sua vecchiaia, inizia uno scambio epistolare con Tigy, che intanto fa la "nonna" sia ai figli più giovani che ai nipoti di Simenon. Il tono delle lettere è quello che usano due vecchi amici che si ritrovano dopo tanto tempo.Un filo che, nonostante tutto, non si è spezzato.
Tigy si spegnererà nell'isola di Porquerolles, che con Georges tanto avevano amato, all'età di 85 anni.

Nessun commento: