venerdì 9 maggio 2014

SIMENON SIMENON. MAGGIO, E' TEMPO DI... PARTIRE

Scorrendo la cronologia della vita di Simenon, salta agli occhi una costante. Nel mese di maggio lo scrittore per un motivo o per l'altro si sposta, intraprende un viaggio o cambia alloggio. Si dirà, questa per il romanziere non era l'eccezione, ma una regola. La sua vita è stata tutto un andare e venire dai luoghi più diversi. Certo, nei suoi ottantasei anni di vita Simenon non è mai stato un sedentario anche se dobbiamo escludere i suoi primi 18 anni, passati a Liegi, e gli ultimi 15/20, quando anni ormai vecchio e sempre più malato era quasi "attaccato" alla sua Losanna. Ma vediamo di mettere in fila le varie date de "I maggio di Simenon"



Maggio 1923 - Simenon è arrivato da appena cinque mesi a Parigi ha già cominciato a scrivere, ma publicare è ancora un miraggio. Per di più a marzo si è sposato con Tigy... Insomma ha bisogno di soldi per vivere e sta cercando un lavoro da affiancare alla scrittura. Fu così che, presentato al marchese de Tracy (proprietario anche di un quotidiano locale "L'Echo di Centre"), viene assunto come segretario. Ma viene avvertito che gran parte dell'anno si sposteranno tra castelli e possedimenti del nobile che d'abitudine vuole controllare di persona. Addio Parigi, dunque. Nel maggio del '23 inizia questo tour in varie località della Francia, che durerà un anno. A settembre infatti Colette accetta di pubblicare un racconto di Simenon su Le Matin, cosa che impremerà un'accelerazione alla sua attività di scrittore tanto che si dimetterà dal suo incarico di segretario viaggiatore.

Maggio 1929 - Ormai lanciato nella fornitura a vari editori di racconti, romanzi brevi e articoli di ogni tipo e argomento, Simenon può addirittura permettersi di farsi costruire un' imbarcazione, l'Ostrogoth con cui arriva attraverso canali e fiumi in Olanda, facendo scalo a Delfzijl. Poi una volta arrivato, prosegue con una nave di linea, il Tramway che lo porterà in Norvegia e poi in Lapponia.

Maggio 1945 - Dopo una dozzina d'anni passati in Vandea (ma abitando in posti diversi) Simenon torna a Parigi, nella sua casa di Place des Vosges. E' alla vigilia di un'altro grande viaggio. Ha già infatti deciso, in seguito alle accuse di collaborazionismo che lo perseguitano dalla fine della guerra, di partire con tutta la famiglia per gli Usa e fermarsi a viverci.

Maggio 1946 - Dopo essere sbarcato a New York, Simenon si stabilisce in Canada, nel Quebec, per via della lingua, e, trova casa a SainteMarguerite-du-Lac- Masson, ma  maggio, dopo sei mesi, decide di traslocare a Saint-Andrews dove rimarrà fino ad agosto, quando si trasferirà definitivamente negli Usa.

Maggio 1947 - Stabilitosi a Bradenton Beach (Florida), a maggio, dopo aver scritto Lettre à mon juge (novembre '46), parte a maggio per un giro che lo porterà prima a Silver Springs e poi ad attraversare il deserto per raggiungere la sua nuova sistemazione a Tucson (Arizona)    

Maggio 1958 - Simenon, tornato in Europa nel '55, dopo dieci anni di residenza in America, si stabilisce infine in Svizzera (Echandens). Ma per ora è il centro di diversi spostamenti. Tra l'altro torna anche a Parigi dove dal 9 maggio si concede una settimana nella capitale francese, scendendo la suo hotel preferito, il Georges V

Maggio 1960 - Altro viaggio in Francia. Questa volta è a Cannes, perchè dovrà presiedere la giuria del Festival Internazionale del Cinema di quell'anno. Farà una conoscenza che si tramutera in una complice amicizia di lunga durata. Si tratta del regista italiano Federico Fellini che è in gara con La dolce vita cui, alla fine di una serie di contrasti molto duri con la giuria e i responsabili del festival, riuscirà a far assegnare la Pama d'oro.

Maggio 1976 - A metà maggio arriva una telefonata da Parigi. E' il suo primogenito Marc che lo chiama per comunicargli che la sua unica figlia, Marie-Jo, ha tentato il suicidio. La ragazza, ventitre anni, non gode di un equilibrio psichico stabile e ne ha già dato segnali evidenti. Ma questa volta il gesto è grave. E' ricoverata al reparto di terapia intensiva dell'ospedale Cochin a Parigi. Simenon prende il primo volo per Parigi. Dopo due anni il fatto si ripeterà, ma non ci sarà nulla da fare e Marie-Jo morirà suicida a venticinque anni.

P.S. Ciò detto, vediamo se oltre a viaggiare in questo mese Simenon riusciva anche a scrivere... Beh , sì... qualcosa...
Maggio 1929 - A Delfzijl sta preparando quella che sarà la prima serie di Maigret editata da Fayard
Maggio  1945 -  Fine maggio/primi di giugno Simenon termina la stesura di Maigret se fache. Simenon finisce di scrivere anche il roman-dur Le cercle des Mahé
Maggio 1946 -  A SainteMarguerite-du-Lac- Masson scrive i racconti Maigret à New York , Le temoignage de l'enfant de choeur, Le client le plus obstiné du monde, Maigret et l'inspecteur Malchanceux. Simenon completa anche il romanzo Au bout de rouleau


sabato 10 maggio 2014
 
ANCORA ALTRE PARTENZE A MAGGIO...

Si possono aggiungere altre date di viaggi. Eccole:
Maggio 1926: prima visita all'isola di Porquerolles
Maggio 1932: partenza per il viaggio in Africa
Maggio 1933: partenza per la Turchia, poi per il Mar Nero
Maggio 1935: finisce il viaggio intorno al mondo, dall'America del Sud al Mar Rosso, via Tahiti e l'Oceano Indiano
Maggio 1952: Simenon parte per Liegi per tornare alla sua città natale e il 10 maggio, a Bruxelles, viene nominato membro dell'Académie Royale de langue et littérature françaises
Maggio 1989: i lavori nella "piccola casa rosa" a Losanna sono finiti, Simenon la ristruttura per un ultimo ritorno…

P.S. - In effetti il mese di maggio è quello in cui Simenon fà viaggiare Maigret: grazie all'inchieste che si svolgono in questo mese, sappiamo che Simenon spedisce il suo commissario in Olanda (Un crime en Hollande), a Porquerolles (Mon ami Maigret), a Tolone (La folle de Maigret) et a Bandol (Maigret et l'indicateur)…

Murielle Wenger

2 commenti:

  1. Murielle Wenger9 maggio 2014 14:48

    On peut ajouter ces dates d'autres voyages:
    Mai 1926: première visite à l'île de Porquerolles
    Mai 1932: départ du voyage pour l'Afrique
    Mai 1933: départ pour la Turquie, puis la Mer Noire
    Mai 1935: fin du voyage autour du monde, de l'Amérique du Sud à la Mer Rouge, via Tahiti et l'Océan Indien
    Mai 1952: Simenon de retour dans sa ville natale de Liège, et le 10 mai, réception à Bruxelles comme membre de l'Académie Royale de langue et littérature françaises
    Mai 1989: les travaux dans la "petite maison rose" étant terminés, Simenon la réintègre, pour un ultime retour…

    P.S. Au fait, le moi de mai est aussi un mois où Simenon fait voyager Maigret: parmi les enquêtes qui se passent au mois de mai, Simenon envoie son commissaire en Hollande (Un crime en Hollande), à Porquerolles (Mon ami Maigret), à Toulon (La folle de Maigret) et à Bandol (Maigret et l'indicateur)…

    RispondiElimina

LASCIATE QUI I VOSTRI COMMENTI, LE VOSTRE IMPRESSIONI LE PRECISAZIONI ANCHE LE CRITICHE E I VOSTRI CONTRIBUTI.