domenica 14 febbraio 2016

SIMENON SIMENON. ITALIA/ "LA SCALA DI FERRO"... SCALA LE CLASSIFICHE


Un exploit cui Simenon ci ha abituati. E' la volta de La scala di ferro, uno dei  romanzi del periodo americano, scritto nel maggio del '53, quando lo scrittore abitava nel Conneticut a Shadow Rock Farm (Lakeville), appena orgoglioso padre della neonata Marie-Jo.
E' un romanzo che racconta una storia torbida di mariti uccisi, amanti sottomessi, oscure trame e tragici sospetti. Al centro di tutto una donna che oggi, forse un po' sbrigativamente, definiremmo una dark lady. Louise, una "femme noir" che tiene al guinzaglio i suoi uomini, compreso Etienne, l'attuale marito che teme di essere avvelenato dal lei. Crede infatti che sia morto così anche il coniuge precedente. Sospetta di poter essere ucciso nello stesso modo e in più scopre una tresca tra sua moglie e un giovane amante. L'epilogo sarà amaro e in tono come l'atmofera cupa e nera del romanzo.
L'exploit di cui facevamo cenno all'inizio è l'aggressiva scalata che il titolo simenoniano ha fatto nelle classifiche dei libri più venduti. Nella rilevazione fatta da Nielsen Bookscan per l'inserto TuttoLibri de La Stampa di ieri, lo troviamo al 6° posto della TopTen. Anche nella classifica pubblicata questa settimana da Panorama è piazzato bene, addirittura nella 5a posizione. Nella classifica che troviamo oggi sul supplemento La Lettura del Corriere della Sera, il titolo di Simenon è ben piazzato: al 10° posto della Top10 e 3° nella sezione della narrativa straniera.
Nelle vendite on-line la musica non cambia. Anche su Internet Book Shop  occupa la 6a piazza della Top 100. Mentre su Feltrinelli.it, La scala di ferro lo troviamo addirittura al 4° posto e nella Top 100 di Mondadori Store conquista il 9° posto. Brilla invece per la sua assenza dalla classifica dei 100 libri più venduti da Amazon, piattaforma con cui i titoli simenoniani non hanno mai avuto un grande sintonia.(m.t.)

Nessun commento: