martedì 10 maggio 2011

SIMENON. ROMA PER GLI OTTANTANT'ANNI DI MAIGRET

Maigret-Cervi, dirige le inchieste anche dal suo letto
Qualche giorno fa', per l'ottantesimo anniversario del lancio delle inchieste del commissario Maigret, nell'ambito della manifestazione Le Jours de France a Roma, settimana promossa dall'Accademia di Francia, organizzata dal III Arrondissement di Parigi e dal XIII Municipio di Roma, grazie alla regia di Jacqueline Zana Victor, si è svolta una tavola rotonda. L'iniziativa, che ha avuto luogo al Centro Congressi Frentani, ha visto intervenire Giorgio Pinotti chief-editor della casa editrice Adelphi, la psicoanalista Rosa Tosacani, Valentina Grippo assessore alle politiche culturali del XIII Municipio e il sottoscritto, responsabile di questo sito.
La tavola rotonda, Il commissario che aggiustava i destini, tra proiezioni, riflessioni narrative, interpretazioni psicoanalitiche e ricostruzione di retroscena biografici e letterari, ha avuto modo di comporre un puzzle che ha ricostruito i punti cardine del personaggio di Maigret, del proprio creatore e dei rapporti tra i due. Grazie anche alla proiezione di alcune scene dell'adattamento televisivo di Landi, con l'interpretazione di Gino Cervi, tratte dal racconto Il cadavere scomparso, si è avuto il destro per curiosare nel coté delle trasposizioni televisive, ma anche per ricordare quelle cinematografiche che tanto hanno contribuito alla popolarità di Georges Simenon in tutto il mondo.

Nessun commento: