domenica 7 luglio 2013

SIMENON, LA SUA "PERIFERIA" E' PUR SEMPRE TRA I TOP

Siamo alla seconda settimana di presenza del romanzo Faubourg, nelle classifiche dei libri più venduti. Assistiamo in qualche caso ad un calo rispetto a sette giorni fa'. A nostro avviso, si tratta di un romanzo non particolarmente, divertente, ma non per colpa di Simenon. Piuttosto per l'ambiente scelto, i personaggi animati di piccoli interessi e dagli orizzonti ristretti. Un ambiente, come abbiamo avuto già modo di notare, un po' claustrofobico che spingerebbe all'evasione, eppure in quell'ambito è come ci fosse una forza centripetà che attrae anche chi, come il protagonista, ha girato il mondo e ha imparato ad essere più che disincantato nei confronti delle persona, della vita... Eppure viene risucchiato nel vortice provinciale con tutto quel che questo comporta.
La fine è la peggiore. Gli istinti più meschini prevalgono e il dramma è inevitabile. Insomma niente divertimento.
Ma veniamo alla classifica di TuttoLibri de La Stampa che vede  Faubourg scivolare dal 6° al 7° posto della "Narrativa Straniera". Invece su La Lettura del Corriere della Sera di oggi il titolo occupa stabilmente il 12° posto. Su RCult, de La Repubblica, oggi troviamo il romanzo di Simenon al 9° posto sempre della sezione Narrativa Straniera. Per quanto riguarda i libri venduti via internet, possimano segnalare anche qui Faubourg stabile al 12° posto per I.B.S., al 10° per la Rizzoli.it e all'8° posto per la Feltrinelli.it.
Comunque... scritto quasi settant'anni fa' (1934), conquista ancora tanti lettori da scalare le classifiche. Chapeau!

1 commento:

Andrea Franco ha detto...

credo sul sito dell adelphi vi sia un errore sul numero di pagine de "l angioletto"perchè"le petit saint"èuno dei romanzipiu lunghi di simenon