mercoledì 15 maggio 2013

SIMENON. MAGGIO, IL MESE DEI... MAIGRET SULLO SCHERMO

Per gli italiani, si sa, quando viene chiesto di citare un attore che ha interpretato Maigret, il primo (e spesso unico nome) che pronunciano è quello di Gino Cervi, attore televisivo che a metà degli anni '60 spopolò con la sua interpretazione del commissario negli scenggiati Rai. Ma se stringiamo il campo ad una fascia di maigrettiani più informata, il secondo nome che viene fatto è quello di Jean Gabin, per tre volte Maigret sul grande schermo (e altre volte interprete di film tratti da romanzi di Simenon).
Cervi e Gabin, due attori molto diversi dunque, ma legati dalla data di nascita. Il primo nato il 3 maggio del 1901 e l'altro il 17 maggio 1904 (scomparsi poi ad un paio di anni di distanza, il primo nel '74 e il secondo nel '76).
Più legato al teatro e in seguito anche alla televisione, Cervi ebbe però un gran sucesso di pubblico anche al cinema (sia in Italia che in Francia) grazie alla serie di Don Camillo e l'onorevole Peppone in coppia con l'attore francese Fernandel. E poi non va dimenticata, anche se non ebbe altrettanto successo, la produzione cinematografica di Maigret a Pigalle (1966 - Landi)
Decisamente cinematografico invece Jean Gabin, grandissimo attore francese, che durante la seconda guerra mondiale si spostò negli Stati Uniti, partecipando anche a delle produzioni hollywoodiane. Nella sua ricca filmografia (ben 95 pellicole), trovano spazio ben dieci titoli tratti dai romanzi simenoniani.
Tre come dicevamo, sono i Maigret portati sullo schermo da Gabin, Maigret tend un piège (Delannoy - 1958), Maigret et l'affaire Saint-Fiacre (Delannoy - 1959) e Maigret voit rouge (Grangier -1963).
L'anno successivo debuttano in Italia gli sceneggiati Rai interpretati d Gino Cervi, regia di Mario Landi (alla sceneggiatura anche Diego Fabbri) e delegato alla produzione Andrea Camilleri. Saranno sedici adattamenti, in 35 puntate che andranno in onda raggruppati in quattro serie dal '64 al '72.
I due interpreti di Maigret, sia pur contemporanei, ed entrambe spesso impegnati in produzioni italo-francesi, non ci risulta che recitarono mai insieme.
Due icone per noi italiani, (una cinematografica, e l'altra televisiva), con una diversa impostazione recitativa, più teatrale quella di Cervi, più "americana" quella di Gabin (i suoi Maigret sono tutti successivi al suo soggiorno negli Usa), ma entrambe con una presenza scenica notevole, di quelle che catalizzano l'attenzione. Per Gabin addirittura il suo appeal sulla scena era così forte che Jacques Prevert disse di lui: "...è sempre lo stesso / è sempre uguale, sempre Gabin / sempre qualcuno...". Simenon invece scherzando aveva detto che, da quando aveva visto i film con Gabin interpete di Maigret, ogni volta che si metteva a scrive un'inchiesta del commissario lo immaginava con la faccia dell'attore e scherzava: "....Non vorrei che prima o poi mi venisse a chiedere i diritti per l'immagine!...".

1 commento:

Andrea Franco ha detto...

maigret voit rouge è l adattamento del romanzo maigret,lognon e i gangster