venerdì 12 ottobre 2018

SIMENON SIMENON. CON O SENZA OCCHIALI? CRAVATTA O CRAVATTINO?

Alcuni aspetti dell'immagine, soprattutto la propria, cui Simenon è stato sempre molto attento

SIMENON SIMENON. AVEC OU SANS LUNETTES ? CRAVATE OU NŒUD PAPILLON ?
Quelques aspects des images, surtout la sienne, auxquelles Simenon a toujours été très attentif
SIMENON SIMENON. WITH OR WITHOUT GLASSES? STRING OR BOW TIE?
A few aspects of image, his own above all, to which Simenon was always attentive






Uno delle cose che abbiamo ripetuto spesso in questo blog, in merito alla vita di Simenon, é che ci siano tante foto che lo ritraggono nelle situazioni più diverse e che quasi costituiscono una sorta di biografia illustrata che se realizzata forse sarebbe più esplicita e immediata di altre composte con delle parole. Noi, che dal 2010 teniamo questo blog, ci confrontiamo quotidianamente con il problema di trovare la foto giusta per il post e di scegliere la migliore... Già, perché spesso (non sempre... ma capita sovente) di avere l'imbarazzo della scelta. Le foto sono tante e anche chi come noi ha pubblicato migliaia di post, non ha mai avuto problemi a trovarne.
Oggi non vogliamo fare l'analisi di come e perché il romanziere si facesse ritrarre così spesso, quello che ci interessa è invece l'uso di tre/quattro accessori d'abbigliamento maschile che, se vogliamo, sono forse banali ma in qualche modo danno un'impronta. Soprattutto se c'è il sospetto che certi particolari siano studiati e voluti proprio in funzione del fatto che saranno poi immortalati nella fotografia.
Molte hanno tutta l'aria di essere foto "posate". Cioè immagini costruite appositamente in un modo o in altro. Non tutte, ma più d'una sembra davvero confezionata ad arte.
Ma veniamo agli accessori che ci interessano: stiamo pensando alla cravatta tradizionale, al cravattino o papillon, agli occhiali e ai cappelli.
Alcuni di questi sono poco discrezionali. Ad esempio vediamo che nelle foto giovanili gli occhiali, come è logico, non compaiono, mentre li troviamo quasi sempre nelle immagini dell'età più matura. E diciamo che quando si tratta di occhiali hanno quasi sempre la montatura tartarugata ed una forma tondeggiante. Anche il cappello, che s'indossa all'esterno, è un accessorio ricorrente in quelli simenoniani, soprattutto del tipo "borsalino".
E veniamo alla cravatta. O meglio al cravattino, allora senz'altro più diffuso di oggi, ma che rimane pur sempre un elemento distintivo che, insieme a occhiali e pipa, costituiscono una triade che caratterizza l'immagine del romanziere. Ma questo non esclude che Simenon utilizzasse senza problemi anche le tradizionali cravatte. E addirittura in alcuni scatti, anche in età avanzata, porta con disinvoltura il cravattino  texano, quello con i lacci cuoio, forse un retaggio dei dieci anni trascorsi in America. Nelle tante foto c'é anche un Simenon senza cravatta o con maglioni a dolce vita, ma obiettivamente le immagini con cravatta, cravattino, o papillon che si voglia, la fanno da padrone. Potremmo parlare anche di foto a torso nudo o in smoking (dove il cravattino è obbligatoriamente bianco), ma qui non ci interessano. 
Si sa che per gli uomini ornare il collo con le cravatte e scegliere gli occhiali (ci sarebbero anche gli orologi, ma di quelli non possiamo dalle foto ricavare granché) sono un po' i gioielli maschili e quindi la loro presenza e le loro caratteristiche ci possono dire qualcosa d'interessante dell'uomo. Possiamo dire che soprattutto dall'età matura Simenon è sempre stato elegante, ma con sobrietà e comunque vestito con innato buon gusto. Qualche concessione alle mode dell'epoca, ma con un stile che potremmo definire inglese nell'ispirazione, ma francese nella scelta dei tessuti, dei colori e negli abbinamenti.  
Certo se questo post l'avesse scritto una donna sarebbe risultato sicuramente più approfondito e più interessante... ma per ora accontentatevi di quello che vi ho scritto io... L'invito è alle lettrici e alle collaboratrici... ad inviarmi, critiche, aspetti che mi sono sfuggiti e considerazioni che solo la sensibilità femminile sa suggerire (m.t.)   

Nessun commento: