domenica 24 giugno 2012

SIMENON. I "RENDEZ-VOUS" CON MAIGRET


L'llustrazione è di Ferenc Pintér
Iniziano i "rendez vous" con Maigret e Simenon, della nostra attachèe al Bureau-Simenon, Murielle Wenger, esperta ed assidua firma per Maigret su Trussel.com e autrice dell'autorevole Les enquetes du commissaire Maigret



 1) Gli anni della preparazione: 1929 -1930

Settembre 1929 - A Delfzijl nei Paesi Bassi, quando la sua barca l’Ostrogoth è in riparazione, Simenon scrive un romanzo popolare, che uscirà per Fayard con il titolo Train de nuit, a firma Christian Brulls: in questo romanzo appare per la prima volta un commissario di polizia che lavora alla Brigata Mobile di Masiglia e che si chiama …Maigret. Ma non è certo il protagonista del romanzo.

 ***

Inverno 1929 - L’Ostrogoth sverna a Stavoren (Paesi Bassi). Simenon scrive un romanzo che avrà per titolo La maison de l’inquiétude. Vi ritroviamo il personaggio di Maigret che prende questa volta un maggior peso. Durante la vicenda è sistemato nel suo ufficio a Quai des Orfèvres ed è proprio lui che conduce l’inchiesta, nel suo modo particolare, dall’inizio alla fine del romanzo. C’è già una moglie che lo aspetta nel loro appartamento di boulevard Richard-Lenoir. Sottolineiamo che è in questo romanzo che Maigret ha a che fare per la prima volta con il giudice Coméliau, il suo “nemico più vicino”.
Simenon presenta il manoscritto a Fayard che lo rifiuta perché non ha una collana dove poter inserire quel romanzo di un genere così nuovo. Il romanzo sarà pubblicato prima in feuilleton, tra marzo e aprile 1930 nel quotidiano L’Oeuvre, prima di uscire nel febbraio del 1932 per i tipi di Taillander, sotto lo pseudonimo di Georges Sim.

***

Primavera 1930 – Sempre a bordo dell’Ostrogoth, Simenon questa volta è fermo a Morsang-sur-Seine. E’ qui che scriverà il primo romanzo “ufficiale” del corpus dei Maigret, Pietr-le Letton. E’ possibile che questo testo sia stato steso in forma di bozza già a Satvoren. Simenon propone il romanzo a Fayard, che, non ancora convinto, lo fa uscire a puntate sul settimanale Ric et Rac, da luglio a ottobre 1930. Il romanzo sarà pubblicato da Fayard solo nel marzo del 1931.  E sarà il primo romanzo firmato con il suo vero nome. Qui si vede il commissario  indagare per la prima volta in due luoghi mitici per la saga maigrettiana: da una parte un grande palazzo degli Champs Elysées, le Majestic; dall’altra il porto di Fécamp, primo confronto con un certo tipo di ambiente e il primo incontro con il mare. E appare per la prima volta anche l’ispettore Torrence che però viene ucciso  “per sbaglio, al posto di qualcun altro”, come si dirà più tardi. Il personaggio riapparirà soltanto nel ciclo Gallimard.
 *** 

Estate 1930 - L’Ostrogoth è sempre ancorato a Morsang. Simenon qui scrive M.Gallet décédé e Le Charretier de la Providence. Nel primo romanzo, appare per la prima volta il personaggio di Moers, l’indispensabile “uomo del laboratorio”, il cui lavoro fornisce gli indizi materiali che vanno a confermare le intuizioni del commissario. Nel secondo romanzo, Maigret per la prima volta conduce un’inchiesta sui canali e sulle “peniches” e inizia a lavorare insieme al “bravo Lucas” l’ispettore che aiuterà il commissario durante tutta la sua carriera.

***
  
Inverno 1930 - A Beuzec-Conq (Finistére) Simenon completa Le pendu de Saint-Pholien. E’ la prima volta che Maigret lascia la Francia per indagare all’estero: per la sua prima uscita il commissario è portato dal suo autore nella sua città natale: Liegi. (Murielle Wenger)

Nessun commento: