lunedì 25 giugno 2012

SIMENON. MAIGRET E IL SALTO DI QUALITA'

L'llustrazione è di Ferenc Pintér
Continuano i "rendez vous" con Maigret e Simenon, della nostra attachèe al Bureau-Simenon, Murielle Wenger, esperta ed assidua firma per Maigret su Trussel.com e autrice dell'autorevole Les enquetes du commissaire Maigret




2) Maigret e il salto di qualità 1931 – 1934

20 febbraio 1931 – Al cabaret La Boule Blanche , a Montparnasse, ha luogo un evento inedito negli annali della Parigi che conta: Simenon ha organizzato un Bal Anthropométrique per festeggiare il debutto di Maigret con due romanzi M.Gallet décédé e Le Pendu de Saint-Pholien. Simenon rivoluziona, nel senso letterale del termine: organizza un happening pubblicitario come non si era mai visto presenta dei testi il cui stile, struttura e contenuto sono totalmente nuovi e i romanzi presentano una veste editoriale del tutto originale, al posto della copertina illustrata con disegni, i due volumi  ne sfoggiano una solo fotografica in bianco/nero.

***
Marzo 1931 -  Simenon scrive Le chien jaune nel quale Maigret indaga, a Concarneau, tipico luogo simenoniano che ritroveremo spesso nella sua opera, e non soltanto nei Maigret. Questo è anche il romnazo che ha conosciuto il più alto numero di traduzioni (37 lingue censite a tutt’oggi).  Qualche tempo dopo Simenon terminerà la stesura di La tête d'un homme dove apparirà per la prima volta l’ispettore Janvier.

***
Maggio 1931 – Simenon è di nuovo attraccato con il suo Ostrogoth a Morsang. Questo luogo lo ispira decisamente e gli evoca probabilmente anche qualche ricordo: vi scrive Un crime in Hollande, romanzo in cui Maigret indaga a Delzfijl, la cittadina leggendaria in cui fu concepito la figura del commissario Maigret.


 ***


Gennaio 1932 - Simenon, sistemato in una villa a Cap d'Antibes, scrive L'affaire Saint-Fiacre, il primo romanzo in cui ci rivela le origini e i ricordi d'infanzia del commissario. 

*** 

23 aprile 1932 - Al cinema, tratto da debutta La nuit du carrefour, la prima di una lunga serie di adattamenti dei romanzi di Simenon e la prima incarnazione  sullo schermo del commissario, che avarà la faccia di Pierre Renoir.
  
***

Maggio 1932 - Simenon, alloggiato in una villa a i Marsilly, nei pressi de La Rochelle, scrive Liberty-Bar, romanzo nel quale Maigret scopre per la prima volta la seduzione, qualche volta un po' pericolosa, della pigrizia mediterranea.

***

Aprile 1933 - Dopo un lungo periodo di viaggi, durante i quali Simenon attraversa prima L'Europa e poi l'Africa, quando torna infine a Marsilly, scrive L'Ecluse no 1.
Per questo romanzo, notiamo due cambiamenti: il primo riguarda la copertina fotografica, che fà posto ad una illustrata, e in seguito nel testo viene detto esplicitamente che Maigret di lì ad una settimana andrà in pensione, due indizi che dimostrano come l'autore intenda separarsi suo personaggio, perchè ritiene di non avere più bisogno di una figura che tenga il gioco, per scrivere i suoi libri. Si sente pronto a lasciare la "semi-letteratura" per dedicarsi al romanzo "tout court". Altro segnale: ad ottobre dello stesso anno firma un contratto con Gaston Gallimard, la cui prestigiosa casa editrice riveste un certo fascino per l'autore che si sente porteso verso un avvenire letterario di tutt'altro livello.

*** 

19 gennaio 1934 – Nel quotidiano Le Jour appare un articolo di Simenon intitolato Maigret reprend du service che annuncia l’uscita in feuilleton di quella che Simenon crede essere l’ultima puntata della serie e che intitola simbolicamente Maigret. In questo testo l’autore scrive “ Ho giurato che sarebbe stata l’ultima volta!”. Manda infatti il suo commissario in pensione e ci fà scoprire il protagonista  nella sua casa in riva alla Loira, in un luogo che però non è ancora definito. (Murielle Wenger)

4 commenti:

  1. citazone:"Manda infatti il suo commissario in pensione e ci fà scoprire il protagonista nella sua casa in riva alla Loira, in un luogo che però non è ancora definito"

    in seguito simenon ci farà sapere che questa località sarà meung-sur-loire


    complimenti a murielle wenger per questa serie cronologica su maigret,chapeau!

    RispondiElimina
  2. murielle wenger26 giugno 2012 08:40

    Grazie Andrea per i complimenti !
    Maurizio, hai visto il mio mail di hieri ? E importante!

    RispondiElimina
  3. Risposte
    1. murielle wenger26 giugno 2012 15:54

      Grazie Maurizio !
      Tu vas peut-être me trouver "casse-pieds", mais je dois te signaler que tu as oublié d'enlever un mot en français ("découvre") pour le texte de mai 1932, et qu'il manque un bout de phrase pour avril 1933 (sur la mise à la retraite de Maigret)... Tout ça n'est pas bien grave, d'ailleurs, et encore merci beaucoup pour la mise en ligne et la traduction de mon texte... je sais que c'est un gros travail...

      Elimina

LASCIATE QUI I VOSTRI COMMENTI, LE VOSTRE IMPRESSIONI LE PRECISAZIONI ANCHE LE CRITICHE E I VOSTRI CONTRIBUTI.