mercoledì 27 luglio 2016

SIMENON SIMENON. RENO, NEVADA, UN GIORNO SI DIVORZIA, QUELLO DOPO CI SI SPOSA

Simenon il 21 giugno divorzia da Tigy e il giorno dopo sposa Denyse
                  
SIMENON SIMENON. RENO, NEVADA, UN JOUR ON DIVORCE ET LE JOUR APRES ON SE MARIE

Simenon  le 21 Juin  divorces de Tigy et le lendemain se marie avec Denyse
SIMENON SIMENON. RENO, NEVADA, HE GETS DIVORCED ONE DAY AND REMARRIES THE NEXT
Simenon divorces Tigy on June 21 and marries Denyse the following day

Siamo in America. Nella puritana America degli anni '50. Quella che non vedeva di buon occhio la "tribù" Simenon.
Perché tribù?
Perché intorno a Georges giravano nell'ordine, Tigy la moglie ufficiale belga, che di fatto non era più  la sua compagna... e non lo era più da tempo. Poi c'era Denyse, segretaria-interprete canadese che in realtà é ormai la sua compagna a tutti gli effetti. Inoltre non va dimenticata Boule, la femme de chambre prima dei coniugi Georges-Tigy e poi anche della coppia Georges-Denys e ovviamente anche dei figli. Già, perché c'erano due figli: Marc undicenne nato da Tigy in Belgio e John, di nemmeno un anno, nato da Denyse in Arizona, a Tucson. E a completare la compagnia c'é un'altra donna, l'istitutrice di Marc che, dati i continui spostamenti, non riusciva a frequentare un'unica scuola.
Per la mentalità americana i non usuali rapporti tra queste persone erano giudicati come una promiscuità niente affatto accettabile. E questa carovana, che si muoveva su e giù per gli Usa, faceva storcere il naso a non pochi.
Ma in questa America puritana sposarsi e divorziare non è sempre un problema. Esistono luoghi dove non ci sono particolari procedure da espletare e non si richiedono tempi lunghi. 
E così il 21 e il 22 giugno 1950 Simenon  mette in po' d'ordine in quella "tribù". A Reno, nel Nevada, il 21 si sancisce il divorzio con Tigy, una storia ormai finita da tempo e che solo la presenza del figlio Marc aveva garantito una sorta di convivenza, anche dopo l'ingresso della canadese nella vita di Georges. Il giorno dopo, il 22, vengono celebrate le nozze Georges-Denyse. 
Certo Reno è un po' il contraltare di Las Vegas, una città con divertimenti ad ogni angolo
, molti casino, locali notturni di tutti i tipi e una legislazione che prevedeva una particolare facilità in fatto di celebrare e dichiarare  finiti i matrimoni,
Ma questo divorziare un giorno e sposarsi quello dopo non deve fuorviare. 
Tigy e Georges, avevano di fatto chiuso il loro rapporto anni prima, quando lei lo sorprese a letto con Boule (un rituale che andava avanti da anni). Simenon invece di negare ammise tutto, spiegando anche la sua insopprimibile impellenza sessuale che lo portava quotidianamente a cercare dei rapporti sessuali. I due si sarebbero anche divisi, ma per il loro figlio Marc, decisero di continuare la convivenza nella quale ognuno avrebbe avuto una propria vita indipendente in tutta libertà.
Denyse ottenne quel 22 giugno quel ruolo ufficiale di madame Simenon cui aspirava da oltre cinque anni, e diverrà poi madre anche di Marie-Jo nata nel '53 nel Connecticut e di Pierre Nicholas nel '59 in Svizzera a Echadens.
Il matrimonio con Denyse durò fino al '64  quando la donna lasciò definitivamente la grande villa di Epalinges per un lunga serie soggiorni in varie case di cura. Lei e Georges non divorzieranno mai e non avranno più rapportise non tramite i rispettivi legali.
Due matrimoni certamente non finiti bene (anche se con Tigy i rapporti saranno sempre abbastanza buoni) tanto che nell'81, quando la sua compagna era Teresa Sburelin,  in un'intervista affermava "... detesto il matrimonio che considero inumano. E' una mostruosità che fa parte di questa morale borghese  inventata per tenere la gente in certi binari. Come può  un essere di venti o trent'anni sapere come sarà a cinquant'anni, come sarà la donna che ha scelto, se tutte le nostre molecole, tutte le nostre cellule cambiano del tutto quasi ogni dieci anni?...." (m.t.)    

Nessun commento: