martedì 19 aprile 2016

SIMENON SIMENON. TRA GLI INVESTIGATORI ECCO SPUNTARE JOSEPH LEBORGNE

Presentazione di un investigatore creato dal giovane Simenon e protagonista di tredici misteri

SIMENON SIMENON. PARMI LES ENQUETEURS, VOILA QU'ARRIVE JOSEPH LEBORGNE
Présentation d'un enquêteur créé par le jeune Simenon, et protagoniste des 13 mystères
SIMENON SIMENON.  JOSEPH LEBORGNE JOINS THE GROUP OF INVESTIGATORS
Presenting an investigator, created by a young Simenon, and a protagonist in 13 mysteries. 

Tra gli investigatori che hanno preso vita dalla penna di Simenon ve ne è uno particolarmente simpatico: Joseph Leborgne, uno dei personaggi piu' “leggeri” creati dallo scrittore. Si tratta del protagonista del libro Les treize mystères. I racconti nacquero da un'idea di Joseph Kessel che nel 1929 chiese a Simenon di scrivere racconti con enigma per il periodico Detectiv. Scritti e  firmati con lo pseudonimo Georges Sim, furono poi  raccolti in volume nel 1932 e firmati Simenon.
Caratterizzato da capelli biondi spesso "gommati" con la brillantina, Leborgne risolve casi rimasti insoluti per la polizia semplicemente leggendo i fatti su articoli di giornale. Riesce a fare luce sui misteri piu' complicati, nonostante all'apparenza nessuno lo crederebbe capace. 
Ha trentacinque anni, è celibe, vive in albergo e si fa servire i pasti nella sua stanza. Non si sa di cosa viva, cosa faccia esattamente, è comunque molto sicuro di sé fino ad apparire un po' arrogante. Leborgne sembra addirittura disprezzare il narratore dei racconti il quale si trova davanti i ritagli di
giornale e non riesce mai a scoprire il colpevole. Solo nell'ultimo racconto La tabatière en or si scopre il perchè ha cominciato ad interessarsi di casi di questo genere. Tutto è successo in seguito ad un'avventura che aveva portato lui stesso ad essere indagato dalla polizia. 
Da rimarcare un'ulteriore curiosità: fuma le sigarette e disdegna la pipa, in netta antitesi a Maigret.
In Italia venne pubblicato da Mondadori in un libro dall'eloquente titolo L'impareggiabile signor Leborgne nei gialli economici numero 13 uscito nel 1934, libro oggi ricercato dai collezionisti.
Ecco, nella lingua in cui scrivo, i titoli dei racconti: Il processo Lefrancois,Il castello degli scomparsi, La cartella numero 16, La morte inverosimile, II furto del liceo di B.., Popaul, Il padiglione della croce rossa, La ciminiera del Lorraine, I tre Rembrandt, La chiusa numero 14, I due ingegneri, La Bomba dell'Astoria, La Tabacchiera d'oro. 
Andrea Franco

Nessun commento: