giovedì 28 aprile 2016

SIMENON SIMENON: UN'INCURSIONE NEL MONDO DEI FUMETTI

Si parla di analogie tra alcune opere recenti con i romanzi di Simenon
SIMENON-SIMENON: UNE INCURSION DANS LE MONDE DE LA BANDE DESSINEE
Le texte traite des analogies entre quelques oeuvres récentes et les romans de Simenon
SIMENON-SIMENON: AN INCURSION INTO THE WORLD OF COMIC STRIPS
The text deals with some analogies between some recent works and Simenon’s novels 


E' risaputo che l'opera di Simenon abbia influenzato registi, sceneggiatori di serie televisive e altri scrittori, forse un po' meno come sia stato fonte d'ispirazione per il mondo dei fumetti,la bande dessinée per i francesi (di solito abbreviato con BD). Proprio di queste adattamenti voglio occuparmi oggi; partendo dal fumetto Pigalle 62.27: ambientato nella Parigi degli anni cinquanta, la storia racconta di Antoine Perchaux, un giovane di campagna che raggiunge Parigi con in mente un pensiero solo, ottenere vendetta per la morte del padre: si tratta di un suicidio, ma a causarlo è stata una truffa di un ricco malavitoso, un tale Mondcamp. L'autore è Jean-Claude Gotting, i disegni sono di Loustal, che molto si è ispirato a Simenon, ha illustrato infatti i racconti con Maigret: On ne tue pas les pauvres types, Le client le plus obstiné du monde, Menaces de mort, Ceux du grand café, Maigret et l'inspecteur malgracieux, Le témoignage de l'enfant de choeur e i romanzi Les frérès rico e Touristes des bananes. Uscito per Casterman nel 2012 il volume in Italia è stato pubblicato da Coconino Press.
Sempre disegnata da Loustal, Rien de neuf à Fort-Bongo è invece una BD che racconta le difficoltà di adattamento alla vita dell'Africa coloniale di un giovane francese (Raoul Cordier) con similitudini con il Joseph Timar del romanzo Le coup de lune del 1932 (Il colpo di luna, ne Il super romanzo delle vacanze-Mondadori 1934 e in seguito Adelphi, 2004). Il fumetto, inedito in italiano, usci' in Francia nel 2004 presso l'editore Casterman, tratto dal racconto omonimo scritto da Jean-Luc Coatalem contenuto nella raccolta Tout est factice (editions Grasset-1995); medesima ambientazione africana per Congo 40 (1988) e Fleurs d'ébène (2007) di Eric Warnauts e Raives; il primo fumetto ricorda da vicino la vicenda di Un crime au Gabon (1938 - novella pubblicata nel nostro paese nel libro "Sosta a Panama" di Mondadori nel 1961 con il titolo "Omicidio legale") nel secondo la storia di Jean Leman con la sua crisi sentimentale assomiglia a quella vissuta da Ferdinand Graux in Le blanc à lunettes scritto nel 1936 (Il bianco con gli occhiali-Mondadori 1967). Diverse scene di vita coloniale e di descrizione di folkore locale sono direttamente ispirate ai romanzi di Simenon, come menzionato dagli stessi autori. Entrambe furono edite da Casterman e non sono state tradotte in italiano.
Di più facile reperibilità, poichè in italiano ed attualmente in edicola, è Le nebbie di Boisbonnard, sceneggiato da Fabrizio Accatino e disegnato da Eleonora Dea Nanni (le storie numero 43 di Sergio Bonelli editore). L'ambientazione e il clima ricordano quella di molti Simenon nella provincia francese e la trama mi ha fatto venire in mente i Maigret Chez les flamands (pubblicato nel 1932) e Un crime en Hollande (1931) dato che la vicenda narra di un omicidio commesso in una tranquilla località di provincia e, per salvare le apparenze e non turbare la comunità, il crimine viene addossato ad un personaggio facile capro espiatorio, non mancherà un colpo di scena finale. 

Andrea Franco

1 commento:

Andrea Franco ha detto...

per informazioni su adattamenti a fumetti dell opera di simenon vedere i post:
http://www.simenon-simenon.com/2014/09/simenon-simenon-maigret-fumo-di-pipa.html
http://www.simenon-simenon.com/2011/10/simenon-maigret-fumo-e-fumetti.html
http://www.simenon-simenon.com/2014/10/simenon-simenon-anche-i-romans-durs-da.html