martedì 25 settembre 2012

SIMENON, UN ANTI-NUCLEARE ANTE LITTERAM!

Siamo oggi a scoprire un'altra opinione di Simenon che ne fà un uomo... "ecologista". In particolare ci riferiamo all'energia nucleare, nei confronti della quale il romanziere nutriva una vera e propria avversione.
A rivelarlo è una delle interviste che concesse a Lacassin alla fine degli anni sessanta.
"... riguardo all'energia nucleare  sono assolutamente contrario. Del tutto almeno quanto Einstein, d'altronde, che pur tuttavia ne è il padre... -  Simenon continua spiegando che la sua avversione è anche nei confronti di quella per usi pacifici - ... Oh! Sì, anche contro quella. D'altronde si sono già abbastanza sporcati con la bomba dell'altro ieri. Sapete che è stata lanciata una bomba su una centrale nucleare in costruzione? Fortunatamente non c'erano ancora, almeno così pare, dei materiali fissili (quelli che sono in grado di provocare una reazione nucleare a catena). Ma questo prova che è possibile commettere degli attentati...".
Simenon è quindi contrario sia all'uso militare che civile. Quando furono sganciate le bombe necleari a Nagasaki e Hiroshima Simenon viveva negli Usa. Era una situazione di guerra, ma lo sterminio provocatoa quel bombardamento deve aver avuto un effetto di non poco conto su di lui. E quindi a sessantasei anni era un anti-nuclearista convinto:
"...e d'altronde gli americani stanno facendo marcia indietro: hanno già bloccato quasi la metà delle loro centrali nucleari..."
A leggere queste parole, pronunciate da un uomo non certo di sinistra, da molti definito un alto borghese conservatore per lo stile di vita e per l'enorme ricchezza accumulata, fà un certo effetto. Soprattutto se ancora oggi, dopo oltre quarant'anni siamo ancora qui a parlare di nucleare sì, nucleare no.
Sull'uomo Simenon ognuno può esprimere il giudizio che crede, ma gli si deve riconoscere che su certi argomenti sapeva vedere lontano. Magari non per analisi e informazioni, ma per un certo fine intuito. Proprio come il suo commissario Maigret. 

1 commento:

Andrea Franco ha detto...

direi proprio che anche su questo argomento simenon si dimostrò lungimirante