lunedì 24 settembre 2012

SIMENON E MAIGRET COMMEMORATI E CITATI, TAVOLTA A SPROPOSITO...

Oggi facciamo una rassegna di alcuni esempi di come Simenon e la sua creatura, Maigret, siano protagonisti di manifestazione varie, di festival e di come siano stati spesso citati per paragone, per riferimento, per specifici motivi, dagli organi di stampa cartacei, on-line, da blog, da social-network e dai media radio-televisivi.
Insomma, alla fine potremmo dire che ogni occasione è buona per parlare di Simenon (e di Maigret), ma non sempre è buono quello che ne esce. Ovviamente ci riferiremo ad alcuni degli esempi che abbiamo riscontrato durante la passata stagione estiva che vi elenchiamo qui di seguito ordinati cronologicamente.


11 giugno  - Su Il recensore.com appare un'intervista a Giorgio Pinotti ed Ena Marchi, curatori per Adelphi della collana Le inchieste del commissario Maigret, in occasione dell'ultimo Maigret pubblicato dalla casa editrice, Maigret e il signor Charles.

15 giugno - Montagna in giallo: misteri e delitti dell’Appennino, manifestazione fino al 17 giugno con mostre, proiezioni di film, tavole rotonde e una mostra mercato di narrativa, fumetti, locandine cinematografiche sul giallo e la fantascienza. Le mostre di quest’anno hanno ripercorso la produzione letteraria di Georges Simenon.

7 luglioK.Lit - Festival dei Blog letterari. Alla sua prima edizione che si è svolta a Thiene (Vi) fino all'8 luglio, tra i duecento appuntamenti in programma  domenica si è parlato anche di Georges Simenon, nell'ambito dell'incontro Storie di successo di un blog che ha avuto per oggetto proprio questo nostro Simenon-Simenon

20 luglio - Nuova serie in edicola per il commissario Maigret. Si tratta della collana di libri proposta dalla Fabbri (marchio storico dei collezionabili Rcs) che esce con 37 titoli delle famose inchieste. Si è iniziato da Il porto delle nebbie, con un appuntamento settimanale che ancora prosegue.


23 agosto - A Senigallia Ventimilarighesottoimari in giallo, terminata il 26, dove, almeno come riporta il giornale Vivere Senigallia, si è assistito al racconto di Loriano Macchiavelli, decano dei giallisti italiani, che ha ricordato come il suo personaggio principale, il bolognese sergente Sarti Antonio, compirà tra breve gli stessi anni di vita “letteraria” del celebre commissario Maigret. Anche qui è vero che se la vita letteraria di Maigret è stata di 40 anni (1932-1972), Sarti ne compirà 40 nel 2014, ma la produzione di Simenon è stata di oltre 100 romanzi e una quarantina di racconti, mentre quella di Macchiavelli è per ora di una trentina di titoli. Che bisogno c'era di tirare in ballo Maigret?

5 settembre - Festival della letteratura di Mantova ha offerto quest'anno un’interessante lezione sulla nascita del giallo. Tra gli altri interventi, quello di  Lucarelli, che ha sottolineato come, a suo avviso, Simenon sia stato il primo scrittore di gialli ad apprendere gli insegnamenti di Freud (anche se in realtà la vera attrazione dello scrittore, ampiamente corrisposta, era invece per Jung), Freud che, attraverso il commissario Maigret, introduce unVIVRE SENIGALLIA nuovo tipo di indagine: l’inchiesta condotta scavando nell’animo dei protagonisti della vicenda.

7 settembre - Fiera dell’Editoria Indipendente’ che si è svolta Capannori (Fi), al polo culturale Artèmisia, fino a domenica 9 settembre. Un appuntamento caratterizzato anche da cene letterarie ispirate al famoso commissario di Quai des Orfèvres, con tanto di libro in omaggio e con menù ispirati ai piatti preferiti da Maigret.

5 ottobre - Parte Grado Giallo 2012, il festival letterario dedicato al genere giallo-noir in programma fino al 7 ottobre sull’isola di Grado. Focus su Simenon: Simenon dal romanzo d’immaginazione al romanzo puro, con Graziano Benelli, ed Ezio D’Errico: il Simenon d’Italia, con Loris Rambelli intervistato da Renzo Cremante, per analizzare il giallo italiano tra successo di pubblico e gradimento della critica. A seguire Gli italiani e Simenon, conversazione con Maurizio Testa.

1 commento:

Andrea Franco ha detto...

Credo che molti di coloro i quali tirino in ballo simenon e maigret conoscano molto poco le sue opere,probabilemnte hanno letto anche solo una piccola parte dei suoi romanzi