domenica 16 ottobre 2016

------------------------------------------------------------------------

AN UNFAITHFUL TRANSLATOR

About Geoffrey Sainsbury's translations of the Maigret novels
  A TRADUCTEUR INFIDELE
A propos des traductions des Maigret par Geoffrey Sainsbury
UN TRADUTTORE INFEDELE
Si tratta delle traduzione dei romanzi di Maigret da Geoffrey Sainsbury


In 1939 Simenon decided to find new anglophone publishers. He signed with Routledge, who released 15 Maigret (published in double editions) and 25 "romans durs", up to the mid-'50s. Some of these novels were translated by Geoffrey Sainsbury, and in particular ten Maigret: A Battle of Nerves and A Face for a Clue (in "The patience of Maigret"), A Crime in Holland and At the "Gai-Moulin" (in "Maigret abroad"), Guinguette by the Seine and The Flemish Shop (in "Maigret to the rescue"), The Madman of Bergerac and Liberty Bar (in " Maigret Travels South"), To Any Lengths and A Summer Holiday (in "Maigret on Holiday").
As Assouline tells in his biography, Simenon appreciated Sainsbury, for he had brought the novelist in contact with Routledge, and therefore had taken part in the ensuing success in England. But Sainsbury's vanity pushed him to overstep his work as a translator, and he went so far as "reinterpreting" Simenon's texts. He allowed himself to bring modifications, and not only for details: he altered the plots and the characters' psychology. Of course, he submitted them to the author's approval, and Simenon was always agreeing, because at that time, he didn't speak English…
But later on, once settled in America, Simenon learned this language, and he decided to check the translations. Then he realized that Sainsbury had taken a large liberty in his translation work. Simenon got angry and broke relations with him, and soon after, he left Routledge and signed with Hamish Hamilton, who committed new translators.

However, Hamilton had acquired the rights for the Maigret other than those of the Fayard series, and for these ones Sainsbury's translations, despite their flaws, kept being used for a long time… This was the case for American publications (Harcourt, Brace and Co., then Harvest), and also for Penguin, when this publisher had bought back the rights from Routledge. Thus, until the '90s, and the early 2000s for some editions, Sainsbury's translations were still effective for eight Maigret, even if some titles had changed: A man's head, Maigret in Holland, Maigret at the Gai-Moulin, Maigret and the Tavern by the Seine, Maigret and the Flemish Shop, The Madman of Bergerac, Maigret on the Riviera, Maigret and the Fortuneteller. While Maigret and the Yellow Dog and Maigret on Holiday could benefit earlier from a new translation, the other novels had to wait until 2013 and the new Penguin collection for texts in a renewed version… (by Simenon Simenon)
------------------------------------------------------------------------
MADAME MAIGRET VISTA DA UNA DONNA D'OGGI
Differenze e tra una sposa deli anni 2000 e la moglie del commissario

MADAME MAIGRET VUE PAR UNE FEMME D'AUJOURD'HUI
Les différences entre une jeune mariée dans les années 2000 et la femme du commissaire
MADAME MAIGRET SEEN BY A WOMEN OF TODAY
The differences between a bride in 2000 and the Chief inspector's wife 

Francesca, la chiameremo così la quarantenne arredatrice, che è sposata con un giornalista di un quotidiano della capitale. Senza figli,i due vivono in una grande e famosa città come Roma. Siamo nel 2016 e ormai, grazie ai computer e alla telematica, Francesca lavora in team con i suoi colleghi dello studio progettando da casa sul suo pc e, collegata in rete con gli altri, si scambia di continuo con loro informazioni, progetti, disegni modifiche.... E' una donna quindi che vive molto a casa. E così ha abbastanza tempo per dedicarsi alla sua passione: la cucina, non solo per preparare le ricette, ma anche avere il tempo per andarsi a scegliere gli ingredienti, più sani e più freschi, evitando i grandi circuiti dei supermercati, evitando i cibi congelati e quelli precotti.
Il marito è un buongustaio, un occhio al piatto e uno alla linea. Mangerebbe molto di più ma la moglie lo tiene dieta. E lui si consola fumando i suoi amati sigari toscani. Francesca legge i Magret e le piacciono di più sono quelli dove M.me Louise Maigret è più presente. Certo lei non è così dedita al marito, ma quella protagonista le piace perché per i suoi tempi era una donna tutto sommato moderna. Abituata, come lei d'altronde, ad un marito che c'è e non c'é, il cui lavoro lo tiene spesso lontano da casa e a volte anche improvvisamente. M.me Migret ha fatto una scelta (anche se un po' obbligata): quella di essere lei a guidare l'auto.  Anche Francesca ha fatto la sua scelta: quella di rinunciarvi e spostarsi per la città con la propria bici elettrica. E le piace comunque leggere quando i coniugi partono per Meung-sur-Loire per il weekend ed è Louise che guida all'andata e al ritorno. Certo la vita di Francesca avrebbe poco senso senza il lavoro che le piace molto, ma la possibilità di aver tempo di realizzare qualcosa di particolare ai fornelli la fà felice. Francesca ha capito che dietro l'arrendevolezza che spesso Louise manifesta nei confronti del suo burbero marito, c'è in realtà un carattere forte che, sotto sotto, conta molto nelle scelte del suo compagno. L'invidia invece è per quella prunella che non riesce a fare e per la quale il povero marito si presta a fare da cavia, ma i risultati sono certo lontani da quelli di M.me Maigret. ""1930-2016, il mondo è cambiato, anzi rivoluzionato, ma anche negli anni 2000 ci sono delle domeniche autunnali in cui Francesca e il  marito se ne vanno a spasso sul lungotevere, con quella luce che accende la città, che fa vivere le mure ocra dei vecchi palazzi romani e il vento ponentino che ancora qualche volta riesce a fare capolino tra i palazzi, scompiglia i capelli delle ragazze che ridono. I due dove vanno? Beh... è facile... quando il sole tramonta finiscono in qualche cinema proprio come Jules e Louise, dopo le loro passeggiate sottobraccio. (by Simenon Simenon
------------------------------------------------------------------------


L'ENIGME DE MAIGRET
Un petit jeu pour les maigretphiles

SIMENON SIMENON. L'ENIGMA DI MAIGRET

Un piccolo gioco per i maigretofili 

SIMENON SIMENON. THE MAIGRET RIDDLE

A little game for the Maigret fans





Enigme no 6
Côté boissons, Maigret est avant tout un amateur de bière, mais il consomme aussi beaucoup de vin blanc, et apprécie le calvados, le cognac, et la prunelle de la belle-sœur d'Alsace. Parmi les apéritifs, sa préférence va à la "boisson anisée", pernod et pastis. Mais il lui arrive d'essayer autre chose, par exemple une Suze, et lorsqu'il le fait, il s'agit surtout d'imiter, de "se mettre dans la peau" d'une victime dont il cherche le meurtrier. De qui s'agit-il ? Et dans quel roman ? Un petit indice: la victime en question travaille dans la restauration. A vous de chercher ! La réponse la semaine prochaine dans ce magazine…


La solution de l'énigme no 5
Il s'agit du roman Le revolver de Maigret, dans lequel le commissaire se trouve obligé de se rendre à Londres, à la poursuite d'Alain Lagrange. Contraint de surveiller l'arrivée de celui-ci au Savoy, sans pouvoir prendre le temps de manger, il finit par demander à un chasseur de l'hôtel d'aller lui acheter du chocolat: "Il était incapable de reste davantage sans manger, et c'est ainsi qu'il absorba par petits morceaux une tablette de chocolat au lait enfouie au fond de sa poche." Ce repas improvisé ne va d'ailleurs pas trop lui réussir, pendant sa longue attente: "Ses paupière picotaient. Il n'osait plus s'installer dans un fauteuil par peur de s'y assoupir. Le chocolat lui tournait sur le cœur."
(by Simenon Simenon)

------------------------------------------------------------------------
   

Nessun commento: