mercoledì 24 gennaio 2018

SIMENON SIMENON. PINTER, L'ILLUSTRATORE PERFETTO IN MOSTRA A TORINO



Le immagini del famoso illustratore in un'eccezionale mostra che durerà tre mesi.

SIMENON SIMENON. LE GRAND PINTER EN EXPOSITION À TURIN
Les images du célèbre illustrateur dans une exposition exceptionnelle qui durera trois mois 
SIMENON SIMENON. THE GREAT PINTER ON EXHIBITION IN TURIN
The famous illustrator’s images in an exceptional exhibition that lasts for three months


Chi ci segue da qualche anno, conosce la nostra predilezione per le illustrazioni di Ferenc Pintér. Non solo dalla presenza del box qui a destra, ma soprattutto per il continuo ricorso che facciamo alle sue varie interpretazioni del commissario Maigret (ma non solo!), dai tratti essenziali e incisivi, incantati da quel saper colpire con i suoi colori il cuore dell'atmosfera giusta, quella dei Maigret di Simenon... Dicevamo che li usiamo come illustrazione dei nostri post, ma addirittura (e speriamo che ce ne perdoni!) facendo talvolta dei patchwork delle sue illustrazioni... Il fatto che la nostra predilezione sia così pervicace va ricercata nella modernità dei tratti di Pinter che, di pari passo al linguaggio asciutto e ritmato di Simenon, si serviva di pochi tratti per delineare le espressioni di un personaggio e di qualche macchia di colore per creare un'atmosfera. Sempre con discrezione, ma con una creatività e un'attenzione ai particolari e alle inquadrature inusuali che fecero unico il linguaggio pittorico di Pinter.
"Illustratore perfetto"  non è una nostra esagerata attribuzione a Pinter, ma bensì il titolo di una mostra che s'inaugura oggi a Torino e andrà avanti per ben tre mesi fino al  22 aprile e metterà in campo ben centocinquanta opere... tavole a colori, schizzi in banco e nero, chine e layout... insomma  gli appassionati troveranno pane per i loro denti. 
Quante volte, prendendo un Maigret serie Mondadori, prima di iniziare a leggere ci siamo soffermati sulla copertina di Pinter, sognando su quelle illustrazioni che ci raccontavano di pennellate e tratti della pittura del XX secolo, che nelle sue opere si sublimavano, filtrate dalla sua particolare sensibilità. Pinter creava illustrazioni che piacevano a tutti, ma che ad osservarle bene non erano mai banali e contenevano  una sotto-traccia, una sorta di fil rouge che ci portava a scoprire aspetti a prima vista sfuggiti, come se fosse possibile una seconda lettura che andava aldilà della rappresentazione di questo o di quel soggetto. Una profondità che creava un'incisività e degli strati che raccontavano una storia che partiva dalla copertina e arrivava ai confini della nostra immaginazione.
Bene a Torino, tutto questo sarà ben visibile e riscontrabile al Museo Ettore Fico . I fortunati che potranno e vorranno visitare questa esposizione potranno avere tutte le informazioni del caso rivolgendosi ai numeri telefono : 011.853065 ­- 011.852510 - o al sito del museo: www.museofico.it oppure anche scrivendo alla casella di posta elettronica: info@museofico.it   

Nessun commento: