mercoledì 26 giugno 2019

SIMENON SIMENON. IL SIMENON DELL'ESTATE PER GLI ITALIANI

Un roman dur "americano" scritto nel '51, una storia di due amiche che abbraccia 25 anni della loro vita

SIMENON SIMENON. LE SIMENON DE L'ETE POUR LES ITALIENS
Un roman dur "américain" écrit en 1951, l'histoire de deux amies qui couvre 25 ans de leur vie
SIMENON SIMENON. A SUMMERTIME SIMENON FOR ITALIANS
An “American” roman dur written in 1951, two friends’ story that embraces 25 years of their lives




1963, usciva per i tipi di Mondadori Marie la strabica. Estate 2019, dopo 56 anni Adelphi fa di questo titolo il Simenon per l'estate 2019. E questa volta si tratta di un roman dur, decisamente psicologico che ha per protagoniste due amiche e che in questi giorni è arrivato nelle librerie.
Il libro fu scritto da Simenon in Usa durante l'estate del '51, nella Shadow Rock Farm, presso Lakeville (Connecticut) ed è uno dei romanzi americani in cui però la vicenda si svolge nella provincia francese e a Parigi. Marie qui louche rafforza la tesi secondo la quale, soprattutto in questi ultimi anni americani, lo scrittore sentiva una forte nostalgia del vecchio continente e si consolava narrando storie che si svolgevano nei luoghi in cui aveva vissuto e iniziato la sua avventura nella letteratura.
Tornando al romanzo si tratta della parabola di due amiche che più diverse non potrebbero essere, unite dalla medesima povertà, ma divise dall'aspetto fisico e dal carattere.  La Marie del titolo, oltre ad essere strabica, non è una donna desiderabile, al contrario Silvia, l'amica, a diciassette anni è già una donna appetibile, ne è perfettamente consapevole ed è decisa ad usare queste qualità per uscire da quello stato d'indigenza in cui versa con l'amica. Le loro tappe lasciano più le tracce di Silvia che di Marie. Prima in un piccolo ristorante di Fourras,  e poi a Parigi, dove tutte e due credono che potranno risolvere i loro problemi. Mentre Marie si sistema lavorando in piccolo ristorante, Silvia come un farfalla vola di fiore in fiore, di uomo in uomo, da un amante e l'altro. Qui la diversità non solo caratteriale, ma anche psicologica esce allo scoperto, e mentre nella sua umiltà e riservatezza  Maria riesce anche ad intrecciare una relazione stabile, Sivia vive alti e bassi, a volte ferendo e a volte essendo ferita. Ma lei è fatta così e non si ferma mai, nemmeno quando c'è da sedurre il compagno dell'amica. Questo fatto provoca le frattura della loro amicizia e  Maria decide di rompere il loro sodalizio. 
Ma la vita è strana. Per un puro caso, dopo quasi venticinque anni, le due donne si rincontrano. Silvie sempre impelagata in rapporti con uomini ricchi, vecchi che spera le lascino tutta la loro ricchezza. Marie impegnata in un lavoro d'assistenza di un vecchio malato. Ma stavolta Silvia vuole andare a colpo sicuro e non perdere a nessun costo l'eredità del ricco Besson, di cui è al momento la mantenuta e vuole coinvolgere l'ex-amica(?) in un piano per tutelarsi, visto che la morte del uomo no tarderà ad arrivare...
Come va a finire, lo saprà chi leggerà il romanzo che è uno spaccato del mondo femminile, dove formiche piccole nere come Maria, faticano tutta la vita, senz'altre speranze. Mentre cicale come Silvia, saltano da un occasione all'altra sfruttando il loro charme, ma alla fin fine nemmeno loro riescono a coronare i loro egoistici sogni.
Il destino sembrerebbe riservare a persone così diverse strade differenti, ma invece come alla fine non fa sconti, né differenze. 
Simenon scrive ancora un romanzo pieno di sfumature e di gradazioni, dove il nero e il bianco non due colori, ma l'inizio e la fine di un gradazione di grigi, dove le psicologie vengono approfondite e la relazione interpersonale tra le due amiche viene sondata con grande maestria. Non è il consueto Maigret divertente e stuzzicante da leggere sotto l'ombrellone, piuttosto una storia che ci potrà accompagnare nei tramonti estivi e nelle tiepide notti stellate. (m.t.)  

1 commento:

Andrea Franco ha detto...

L edizione Mondadori del 1963 nella collana l altro simenon è probabilmente il libro più difficile da trovare e quindi il più ricercato dai collezionisti.ora finalmente il titolo è disponibile in italiano per tutti.credo che la copia del 1963 perdere un po di valore