lunedì 17 febbraio 2014

SIMENON SIMENON. I 40 ANNI DI GINO CERVI: IL "MAIGRET D'ITALIE"

Gino Cervi attore di teatro, di cinema e di televisione, eclettico protagonista davanti alla cinepresa, alla telecamera e sulle tavole del palcoscenico, ha attraversato il '900, lasciando la sua indelebile impronta in Italia e non solo.
Tra gli innumerevoli personaggi, più popolari e più sofisticati, interpretati con la nonchalance dei grandi, non possiamo non ricordare il suo grande Maigret televisivo della metà degli anni '60.
C'è un anniversario che lo accomuna a Simenon, il creatore del personaggio che lui ha poi portato sul piccolo e sul grande schermo. Infatti quest'anno sono i 25 anni dalla scomparsa dello scrittore, ma cadono anche i 40 dalla morte di Cervi. Simenon-Simenon ha intenzione di dedicare all'attore una serie di post durante l'anno a lui, alla sua vita e alla sua interpretazione di Maigret che ha un posto privilegiato nel cuore di tutti gli italiani di una certa generazione (ma forse non solo). Parleremo di come Simenon giudicava il Maigret di Cervi, parleremo delle affinità tra l'uomo Cervi e il personaggio inventato da Simenon, ricorderemo anche l'incredibile carriera artistica di Cervi che per la quantità di ruoli interpretati e la capacità di unire l'alto e il basso della cultura recitativa, ci riporta un po' a quello che Simenon ha realizzato nella letteratura.
Insomma il 2014 come un anno da segnare per tutti gli appasionati di Simenon e di Maigret.

Nessun commento: