sabato 1 febbraio 2014

SIMENON SIMENON. MAIGRET INDAGA... MA CHE MESE E'? /1

Sappiamo come il contesto ambientale, abbia la sua importanza nelle vicende narrate nelle opere di Simenon e, forse, ancor di più in quelle di Maigret. E di conseguenza, il mese in cui si svolge l'inchiesta assume un suo valore. Questa volta la nostra apprezzatissima Murielle Wenger si lancia in uno dei suoi saggi statistci e, romanzo per romanzo, é andata a vedere in quale mese si sono svolte le indagini. E' molto curioso e soprattutto non perdetevi il grafico che Murielle ha elaborato in base alle sue ricerche, grafico che pubblicheremo domani insieme alla seconda parte del saggio.

Può darsi che vi siate già chiesti in quale mesi si svolgano le indagini di Maigret raccontate da Simenon. Alcuni ricercatori si sono già misurati su questo argomento, soprattutto Maurice Piron e Michel Lemoine (nel loro libro "L'univers de Simenon" pubblicato nel 1983) e Jean Forest (nel suo libro Les archives de Maigret, pubblicato nel 1994, che riassume, sviluppandola, la ricerca dei due succitati). Ho cercato a mia volta di determinare, caso per caso, in quale mese si svolga l'indagine, cercando nei testi gli indizi che possono rivelarlo. In sostanza, le mie ricerche portano a risultati che si sovrappongono a quelle degli altri simenonologi, ma in certi casi sono stata in grado di raffinare alcuni dei risultati. 
Come si fà a sapere in quale mese dell'anno si è svolta un'inchiesta?  
Due sono le tracce disponibili: la prima - e la più semplice - è quella che Simenon ci offre. Infatti, nella maggior parte dei romanzi del corpus maigrettiano, l'autore fornisce la data esatta in cui inizia quell'indagine. Individuare questa data nel testo è piuttosto facile, visto che Simenon dà spesso questa informazione all'inizio del romanzo. Ci sono ben 55 romanzi in cui tale informazione é fornita nel primo capitolo e, di questi 55, 31 dove è dato addirittura sulla prima pagina. Questa indicazione fa persino parte della prima frase in sette romanzi: Monsieur Gallet, décédé : "Il primo contatto tra Maigret e i morti [ ... ] ha avuto luogo 27 giugno 1930...". Ne Le chien jaune, le prime parole che aprono il romanzo sono: " Venerdì 7 novembre...". In Un crime en Hollande si inizia con: "Quando Maigret arrivò a Delfzijl , un pomeriggio di maggio...". Maigret se fâche parte con "Madame Maigret [ ......... ] le cui mani non erano mai inattive, anche alle di di quel pomeriggio, il giorno più caldo di un agosto soffocante...". In Maigret et l'homme du banc si comincia con "Per Maigret la data era facile da ricordare, perché era quella del compleanno della cognata, il 19 ottobre...". In Maigret et les vieillards l'incipit è "Era una di quelle eccezionali giornate di maggio...". In Maigret et monsieur Charles "Maigret si godeva un raggio di sole di un marzo un po 'freddo...". Tale data può essere di diversi tipi: solo il nome del mese o il giorno del mese, o il giorno della settimana e la data. Ad esempio, ne La maison du juge: "E' stato solo il 13 gennaio...". E ne La première enquête de Maigret : "E' stato 15 aprile 1913... ". In Maigret, Lognon et les gangster: "Maigret ha osservato che giovedi 19 novembre è stato...". In Maigret tend un piège: "E 'stato il 4 agosto, era lunedi...".  Ne La patience de Maigret invece: "Era lunedi 7 luglio...". In Maigret et l'affaire Nahour: "Era il 14 gennaio, venerdì 14 Gennaio...".
Ci sono anche date che io chiamerei "implicite", come ne L'Affaire Saint-Fiacre un biglietto annuncia il delitto, vi è scritto: "Per la prima messa del giorno dei morti...". Il mese non è menzionato esplicitamente, ma il lettore sa che il giorno dei morti viene celebrato il 2 novembre e così l'inizio dell'indagine è datato. Un caso simile si trova ne Les caves du Majestic, dove basta fare un semplice calcolo: nel primo capitolo Maigret scopre da una fiche d'hotel che i Clark sono arrivati il 12 febbraio . Maigret osserva: " - Così sono  passati otto giorni da quando la famiglia Clark è arrivata...". Possiamo così dedurre che l'azione del romanzo comincia il 20 febbraio.
Se Simenon fornisce quasi sempre indicazioni sulla stagione - e sul tempo - all'inizio di un romanzo, magari bisogna attendere i capitoli seguenti per conoscere il mese esatto in cui l'indagine si svolge . Quindi, è nel secondo capitolo ne
La danseuse du Gai-Moulin, Liberty Bar, Signé Picpus e Maigret voyage che si scopre il mese del sondaggio. Nel quarto capitolo de La nuit du carrefour, Les vacances de Maigret e Maigret et le voleur paresseux e nell'ottavo capitolo de Le pendu de Saint-Pholien e L'écluse no 1. Per Cécile è morte, è nel primo capitolo della seconda parte che apprendiamo che Cécile ha fatto un duplicato delle chiavi il 25 settembre, fatto successo due settimane prima. Quindi colloca l'inzio dell'indagine ai primi di ottobre. Informazioni che verranno confermate nel penultimo capitolo, dove Maigret chiede Torrence di recuperare l'elenco di tutte le persone che si sono presentate alla PJ nella mattina del 7 ottobre. Conferma: quella è la mattina in cui Cécile è venuta a denunciare l'omicidio di sua zia e in cui Dandurand l'ha attirata con l'aiuto di un ragazzaccio, nel ripostiglio dove poi l'ha strangolata: è la data di inizio dell'indagine...". 
Per i restanti nove romanzi, c'è una seconda traccia da seguire e occorre mettere incampo le nostre capacità di detective ... Anzi, in questi romanzi, l'autore non fornisce alcuna indicazione circa i mesi dell'azione e quindi il mese deve essere dedotto scovando ulteriori indizi. Esaminiamo questi nove romanzi e cerchiamo di capire come trovare questi indizi. (segue domani) Murielle Wenger

Nessun commento: