domenica 9 febbraio 2014

SIMENON SIMENON. ... TRA I PIU' RICHIESTI SU EBAY

Ebay, il colosso delle vendite on-line ha fatto un consuntivo del 2013 per quanto riguarda il nostro Paese.
Ecco i tre generi più acquistati. Al primo posto si piazza la telefonia. Il secondo viene conquistato dal settore informatico. Terza arriva la musica con i relativi accessori. Seguono nell'ordine Bellezza & Salute, Gardening, Gastronomia, Abbigliamento, scarpe & accessori, Articoli per Animali, Prodotti per l'Infanzia e Accessori per la Cucina.
Tra i primi dieci quindi niente libri.
Però di Libri se ne parla E quando si va a avedere quali sono stati nel 2013 i primi tre autori più richiesti l'elenco è presto fatto: 1) Stephen King - 2) Georges Simenon - 3) Andrea Camilleri.
Stephen King non è una sorpresa, il suo è un pubblico prevalentemente giovanile, tecnoclogico, notevolemente esperto degli acquisti on-line, il suo nome occupa logicamente il primo posto (bravura a parte!)
Il terzo posto di Camilleri, che ha sicuramente un pubblico più adulto di quello di King, forse potrebbe essere giustificato anche dalla grande popolarità che gli hanno procurato i recenti sceneggiati Rai. E poi anche lui è davvero bravo.
Ma del secondo posto di Simenon, cosa vogliamo dire?
Intanto che è una sorpresa. Non ci saremmo aspettati di trovarlo così in alto tra gli scrittori più acquistati su internet. E non in una classifica stilata da Ebay.
Credo che a questo punto dovremmo rivedere le nostre consolidate convinzioni sulle caratteristiche del corpus dei lettori (almeno quelli italiani) di Simenon.
O c'è stata una crescita nella digitalizzazione degli italiani più maturi... o una nuova generazione giovane e..."vergine" ha scoperto Simenon, e Maigret L'ha fatto indipendentemente dai vecchi sceneggiati Rai con Gino Cervi, ma anche di queli della tv francese (trasmessi dalle nostre reti) con Jean Richard prima e Buno Cremer poi. Una generazione che conosce i ruoli simenoniani di Jean Gabin solo quando coltiva una passione cinefila.
Insomma rimane il fatto che chi oggi ha 20/30 anni, nato quindi tra il 1994 e il 1984, ha probabilmente dei genitori nati nella prima metà degli anni '60 e che potrebbero essere stati dei lettori di Simenon... quindi i loro figli potrebbero aver trovato in casa i romanzi dello scrittore.
Ma queste sono congetture. Ad esempio non conosciamo quale siano le vendite degli ebook, ma sappiamo che Adelphi ha pubblicato in digitale ben 130 titoli di Simenon tra romanzi e Maigret. Anche da quelle parti debbono essersi accorti che, inseme alle mutate abitudini di lettura degli italiani, i lettori di Simenon hanno subìto una metamorfosi, e soprattutto devono essere ringiovaniti.
Per quel che vale, anche noi di Simenon-Simenon (che non pensavamo di aver nessun valore statistico) ci ritroviamo migliaia di lettori giovani (ce lo conferma anche la nostra pagina corrispondente su Facebook) ed iniziamo a pensare che, anche nel nostro piccolo, il database di cui disponiamo abbia una sua validità, corroborato per altro da una serie di segnali che ci provengono da altri contesti.
Voi cosa ne pensate?

5 commenti:

  1. Caro Maurizio, trovo molto interessante questa tua scoperta relativa a ebay. Ma se mi permetti trovo la tua disanima del fenomeno troppo orientata verso il pubblico dei lettori. Secondo me l'equivalenza vendite Simenon su ebay = pubblico giovanile non vale per Simenon, in quanto chi compra su ebay Simenon non è tanto il popolo dei lettori, ma, molto di più, il foltissimo gruppo dei "collezionisti"! Questa mia tesi è dimostrata dal fatto che sino a qualche anno fa alcuni fra i libri più rari di Simenon hanno strappato proprio su ebay dei prezzi incredibili, da libreria antiquaria. Oggi questi prezzi non vengono più raggiunti (vuoi per la crisi, vuoi perchè il pubblico dei collezionisti incalliti si è "saturato") ma rimangono ancora alcune edizioni molto ricercate che vengono proposte a prezzi molto elevati proprio perchè dirette non ai lettori di Simenon, ma ai collezionisti. Che poi, ovviamente, una cosa non esclude l'altra, si può ovviamente essere sia lettori che collezionisti di Simenon, ma il collezionista, secondo me, è quello che più attinge da ebay.
    Un caro saluto
    Guido

    RispondiElimina
  2. sono d accordo,l utenza di ebay è ,per cio che riguarda simenon,molto rappresentato dai collezionisti o da lettori/collezionisti
    per quanto riguarda i prezzi che spesso non raggiungono piu i livelli di prima va anche considerata l esistenza delle uscite adelphi.per fare un esempio prima che venisse ristampato da questa casa editrice maigret e l informatore veniva mediamente venduto a 60/70 euro ora a circa 10

    RispondiElimina
  3. Caro Andrea, siamo sulle stesse posizioni per quanto concerne l'apporto dei collezionisti "simenoniani" su ebay. Non sono però d'accordo con te sulla discesa dei prezzi degli ultimi anni. Infatti per me le uscite Adelphi non hanno influito più di tanto, infatti si tratta nella maggior parte dei casi di ristampe mondadoriane, con ottime traduzioni e quindi perfette per il "lettore". Ma il collezionista incallito non vuole l'Adelphi vuole la prima edizione o l'edizione rara (non tutto Simenon fu infatti appannaggio della Mondadori). I prezzi notevolmente in calo di queste edizioni è dovuto secondo me ad altri fattori: in primis il fatto che detti prezzi erano saliti in maniera esagerata (pensiamo a quante migliaia di copie sono state stampate negli Oscar!) e quindi era fisiologico un calo. Secondo aspetto non trascurabile è che comunque stiamo parlando di un mercato di nicchia e, come dicevo nel precedentie post, i collezionisti di Simenon non sono migliaia e via via che trovano i pezzi a loro mancanti, non partecipano più alle aste. Ancora un altro aspetto è dato dal fatto che, visto i prezzi che questi libri riuscivano a spuntare, molti commercianti e non si sono buttati alla ricerca di tutto ciò che riguardava Simenon ed hanno invaso il mercato, sia su ebay ma anche nell'usato e nei mercatini. Comunque, e per concludere, riferendomi al libro che citi, vuoi mettere avere l'edizione bellissima della Mondadori con la stupenda copertina di Pinter di Maigret e l'informatore, rispetto all'anonimo volumetto dell'Adelphi? O la gioia di "beccare" in una bancarella La bella senza nome della Salani del 1933?
    Saluti
    Guido
    P.S.: scusate la lungaggine, ma l'argomento mi appassiona molto.

    RispondiElimina
  4. bè,indubbiamente la bella senza nome(l inconnue,christian brulls)o il lago dell angoscia(le lac d angoisse,georges sim)sono volumetti anni 30 con un fascino del tutto particolare.cosi come la signorina milione o nicoletta e dinah che uscirono nel romanzo mensile(e non dimentichiamo il maigret ufficioso la casa dell inquietudine e l occhio dell utah)
    del tutto d accordo sulla differenza dell avere maigret e l informatore in edizione mystbooks(unico maigret mai uscito in quella confezione editoriale)piuttosto che nell anonimo libro adelphi
    altre "chiccche"targate pinter sono le copertine per le raccolte di romanzi:della provincia straniera,autobiografici,polizieschi e di guerra e di confessione morale.
    il libro firmato simenon piu raro e difficile da trovare in italiano è con tutta probabilità "marie la strabica"con sovracopertina facente parte della difficilmente reperible collana l altro simenon(il segretario,la cassaforte dei mauvoisin,la finestra dei rouet,il grande bob)

    RispondiElimina
  5. preciso solo che il segretario è l ainé des ferchaux e la cassaforte dei mauvoisin il viaggiatore del giorno dei morti quindi diciamo che interessano nell edizione mondadori ai collezionisti,i lettori/collezionisti cercano i titoli mai piu ristampati vedi ad esempio ai tempi di anais,partita perduta,sosta a panama(raccolta di racconti),l uomo sospetto....etc etc

    RispondiElimina

LASCIATE QUI I VOSTRI COMMENTI, LE VOSTRE IMPRESSIONI LE PRECISAZIONI ANCHE LE CRITICHE E I VOSTRI CONTRIBUTI.