venerdì 21 luglio 2017

SIMENON SIMENON. IL POLIZIESCO RIMETTE I PIEDI PER TERRA DI QUA E DI LA' DALL'ATLANTICO

Come Simenon in Europa e l'Hard-boiled School in America con Hammett e Chandler rivoluzionano la letteratura gialla

SIMENON SIMENON. LE ROMAN POLICIER REMET LES PIEDS SUR TERRE DE PART ET D'AUTRE DE L'ATLANTIQUE
Comment Simenon en Europe, et la Hard-boiled School en Amérique, avec Hammett et Chandler, révolutionnent le roman noir
SIMENON SIMENON. THE DETECTIVE NOVEL PUTS ITS FEET DOWN ON BOTH SIDES OF THE ATLANTIC
How Simenon in Europe and the Hard-boiled School of Hammett and Chandler in America revolutionize the roman noir




Era il febbraio 1930 quando in America usci The Maltese Falcon facendo esordire il detective Sam Spade dello scrittore Dashiell Hammett. Un anno dopo, proprio nel febbraio del '31 a Parigi viene pubblicato da Simenon L'affaire Saint-Fiacre che lancia il commissario Maigret. Dopo due anni negli Usa esordisce Raymond Chandler, padre dell'investigatore privato Philip Marlowe, con il racconto Blackmailers Don't Shoot.
Nei primi anni '30 dunque assistiamo ad una rivoluzione nel genere poliziesco rispetto ai canoni che fino ad allora erano stati dettati soprattutto da Conan Doyle con Sherlock Holmes e da Agatha Christie con Hercule Poirot e Miss Marple... il crimine come esercizio di stile, l'investigazione come puro gioco intellettuale, le motivazioni del criminale come una sfida al detective di turno, le tecniche omicida come fantasiose creazioni letali... Basta! 
Era ora di riportare la letteratura poliziesca o il "noir", come venne poi etichettata., alle radici reali della criminalità. La gente uccide per motivazioni semplici: per vendetta, per denaro, per gelosia, per potere, tutte motivazioni concrete, per le quali il criminale uccide con una pistola, un coltello, un'arma contundente. Niente veleni che colano sulla testa di un ignaro dormiente che notte dopo notte ne assimila una dose esiziale. 
Questo, grosso modo, era il manifesto dell'hard boiled quel movimento che voleva riportare il crimine con i piedi per terra, nelle più sudicie strade di quartieri malfamati, compiuto da criminali incalliti o poveri disperati spinti dal bisogno e mai da aristocratici in vena di eccentricità, per quanto macabre. Sulle orme di Hammett, che possiamo a tutti gli effetti considerare uno dei padri dell'hard boiled (ricordiamo che aveva lavorato anni in un'agenzia d'investigazioni, la "Pinkerton"), si muoveva Chandler, con un'attitudine più letteraria e soprattutto scrivendo un manifesto vero e proprio dell'hard boiled, "La semplice arte del delitto" in cui teorizza infatti la "normalizzazione" del delitto e l'ambiguità degli uomini, dai criminali ai poliziotti, ai giudici... tutti con i loro lati scuri, tutti con i loro buoni motivi per tradire, mentire e delinquere...
Nella vecchia Europa non c'è una vera e propria scuola, nel 1931 c'è però Simenon che rovescia le consuetudini, (anche se Simenon poi farà scuola anche lui e gli epigoni non si conteranno). Il suo Maigret intanto non è un "detective per caso", ma un funzionario statale, commissario divisionale della polizia giudiziaria. Pochi  personaggi sono concreti e reali come lui, mangia, beve, ha una casa e una moglie stabile, non è bello, non ha avventure galanti, nelle sue inchieste inseguimenti in auto e sparatorie sono rarissimi. E poi anche nella sua letteratura poliziesca quello che conta è l'uomo con i suoi problemi e le sue  motivazioni psicologiche... e non siamo lontano dalle ambiguità e dalle doppiezze dei personaggi di Hammett e Chandler.
Fu una rivoluzione portata avanti inconsapevolmente, ma contemporaneamente, sulle due sponde dell'Atlantico, e che si articolò in modi diversi e in ambiti molto differenti, ma che fà pensare che quel tipo di letteratura i quegli anni del '900 avesse davvero bisogno di modificarsi, di crescere, di rendersi più credibile e più aderente alla realtà. 
Investigatori letterari, Maigret, Spade e Marlowe, la cui fama andò oltre ai romanzi dei loro autori, ma divennero delle icone cinematografiche, interpretati da grandi attori citando tra tutti Jean Gabin, per il commissario Maigret, Humphrey Bogart per Sam Spade e Robert Mitchum per Raymond Chandler. (m.t)

Nessun commento: