mercoledì 10 maggio 2017

SIMENON SIMENON. RESOCONTI DI VIAGGIO... E NON SOLO

Parliamo del Simenon  giornalista quando era già famoso come scrittore 

SIMENON SIMENON. REPORTAGES DE VOYAGE... ET PAS SEULEMENT  
Parlons de Simenon journalistealors qu'il était déjà connu comme écrivain 
SIMENON SIMENONTRAVEL REPORTS... BUT NOT ONLY 
Let's talk about Simenon journalist, when he was already known as a writer 

Un lato meno conosciuto dell'opera di Simenon è quella dei reportages scritti dall'autore. Si tratta di numerose serie di articoli che lo scrittore produsse nel corso di quasi tutta la sua carriera, spaziando dai racconti di viaggio a vere e proprie inchieste su casi giudiziari in corso. Ci limiteremo a citare i più corposi e interessanti o comunque significativi nella carriera dell'autore. 

Nei primi anni trenta resoconti di viaggi effettuati erano all'ordine del giorno nella produzione del creatore di Maigret: dal viaggio in Scandinavia trasse Escales Nordiques e Pays du froid; dal girovagare per la Francia lungo i fiumi e canali ebbero la luce Une France inconnue ou l'aventure entre deux berges e Long cours sur les rivières et canaux; del viaggio nell'Europa continentale e dell'Est sono tratti Europe 33 e Sa Majesté la douane; dai suoi viaggi nel continente nero rimangono L'heure du nègre e L'Afrique qu'on dit mystérieuse. Mare nostrum ou la Méditerranée en goélette parla dei porti visitati nel Mediterraneo dal giovane Simenon, soffermandosi anche su quelli della costa italiana. 
Particolarmente significativo è Peuples qui ont faim in cui si parla soprattutto delle condizioni di vita dell' allora Unione Sovietica sotto il regime totalitario che la governava, si tratta di una delle voci di denuncia che furono pubblicate all'epoca. 
Non vanno dimenticate le serie di articoli su casi che scossero l'ambiente giudiziario e politico dell'epoca come quelli dedicati all'affare Stavisky e alla ricerca dell'assassino del consigliere Prince (in cui Simenon mostrava il suo intuito poliziesco ormai conosciuto con la serie di Maigret).Va segnalato che sei raccolte di articoli sono firmate con lo pseudonimo, coniato per l'occasione, Georges Caraman. 
Successivo a tutti questi (è del 1946) troviamo L'Amérique en auto, viaggio on the road lungo gli Stati Uniti. 
Ricordiamo infine il Simenon reporter dalla Polinesia, dalle Galapagos (da un "giallo" locale trasse ispirazione per il romanzo "Ceux de la soif",in Italia "Gli assetati" ma pubblicato anche col titolo "Hotel del ritorno alla natura"), una breve ma significativa intervista a Trotsky, una serie di articoli sulla Turchia e il dossier La femme en France, scritto dal Simenon ormai maturo del 1959. 

Quasi tutti sono inediti in Italia (verranno mai pubblicati?) tranne dietro la quinte della polizia parigina comparso nella raccolta di sei romanzi dell'autore Il super romanzo delle vacanze del 1934.

Andrea Franco 

Nessun commento: