venerdì 30 marzo 2018

SIMENON SIMENON. MAIGRET INDAGARE E' UN PO' COME CURARE

Analogie tra il modo di condurre l'inchiesta e il procedere di un medico per scoprire le cause di una malattia

SIMENON SIMENON. MAIGRET: ENQUÊTER EST UN PEU COMME SOIGNER
Analogies entre la façon de mener l'enquête et la façon de procéder du médecin pour découvrir les causes d'une maladie
SIMENON SIMENON. MAIGRET: INVESTIGATING IS A BIT LIKE TREATING.
The similarity between the way of conducting an investigation and a doctor’s procedure in discovering the cause of an illness.


Un metodo, quello dell'indagine medica, cui si è fatto spesso cenno in relazione alla tipologia di inchiesta del commissario Maigret. Ma d'altra parte si é sempre detto che il commissario non ha un metodo preciso, se non quell'installarsi nel "milieu" del caso di turno e impregnarsi dell'ambiente, della sua mentalità, delle dinamiche psicologiche, dei valori, etc...
Eppure il modo di procedere di Maigret rispetto ad un sospettato, o ad un colpevole dichiarato, può avvicinarsi all'anamnesi che un medico applica ad un paziente per risalire dai sintomi alla sua malattia. Maigret è interessato all'uomo e più precisamente al perché ha compiuto quello reato. Come è noto, non gli interessa giudicare, ma vuole comprendere il percorso e scoprire i fatti che lo hanno portato al gesto criminale. 
Questa analogia é stata voluta da Simenon che in qualche modo ha voluto trasporre nel  suo personaggio l'interesse per la medicina. Non è un caso quindi che nella gioventù del commissario ha voluto inserire la frequentazione del primo anno di università di medicina (poi con la morte del padre dovette abbandonare gli studi ed entrare il polizia). E non è un caso che il migliore amico di Maigret sia un medico, quel dottor Pardon, con cui si frequentano assiduamente.
Insomma già c'era in Simenon l'dea dell'indagine come una sorta di "auscultazione" e chi più di Maigret è pronto, anzi diremmo, predisposto ad ascoltare gli altri. La sua è una eredità dell'autore che più volte aveva espresso il concetto che se non avesse fatto lo scrittore agli sarebbe piaciuto fare il medico. Che si trovava molto più a suo agio in un congresso di medici che in consesso di letterati. E poi c'é la famosa intervista "sur la
grille" dove si sottopose al fuoco di fila di cinque medici della rivista medica Médecine et  Hygiène. E non ultimo la sua opinione secondo la quale nei tribunali non avrebbero dovuto sedere dei magistrati, ma degli psicologi, psicanalisti, psichiatri... Sarebbe stato molto più importante per la società sapere e capire perché si sviluppano comportamenti devianti che non avere le prove di chi é stato a metterli in pratica e condannarlo.
Con questo background quale poliziotto poteva venir fuor?
E infatti il commissario Maigret è il prototipo di poliziotto che si prende a cuore le vicende dell'uomo, come il medico si preoccupa del suo paziente. E questo tipo di poliziotto é fuori dal tipico investigatore letterario dell'epoca. Anche in questo SImenon operò una vera rivoluzione: non solo un funzionario di polizia invece di un investigatore privato, ma per di più che si comportava quasi come un dottore. 
Poi ne seguiranno tanti altri in letteratura che in qualche modo si richiamano a questo o a quell'aspetto di Maigret, ma questa caratteristica non ci pare che si ritrovi in altri. Ma siamo pronti ad essere smentiti... fatevi sotto. (m.t.) 

Nessun commento: